Chi è Abdelmadjid Tebboune, il nuovo presidente dell'Algeria

Chi è Abdelmadjid Tebboune, il nuovo presidente dell'Algeria

Terminato il conteggio dei voti, Abdelmadjid Tebboune, ex primo ministro di Bouteflika nel 2017, è stato eletto presidente dell'Algeria con una schiacciante maggioranza al primo turno delle elezioni presidenziali

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Secondo i risultati annunciati dalla commissione elettorale, Abdelmadjid Tebboune è stato eletto con il 58,15% dei voti.


 

 
 
I suoi avversari hanno ottenuto rispettivamente, Abdelkader Bengrina (17,38%), Ali Benflis (10,55%), Azzedine Mihoubi (7,26%) e infine da Abdelaziz Belaid (6,66%).
 
 
Il responsabile della comunicazione di Abdelmadjid Tebboune per la campagna elettorale, Mohamed Lagab, ha riferito a Sputnik della vittoria del suo candidato:
“Ringraziamo il popolo algerino per la fiducia riposta in Abdelmadjid Tebboune e vorremmo estendere i nostri ringraziamenti alla guida dell'Esercito popolare nazionale, che ha accompagnato Hirak durante la sua ultima destinazione, l'organizzazione delle elezioni presidenziali. ".
 
"Possiamo dire che ora inizia la fondazione di una nuova Algeria e siamo consapevoli che il momento è difficile e richiede un grande sforzo da parte di tutti, al fine di raggiungere il raggiungimento dell'obiettivo che è la costruzione di "un paese forte, ciò che i nostri martiri hanno sognato e ciò che il popolo algerino nel suo insieme sogna", ha aggiunto.
 
Carriera politica
 
Abdelmadjid Tebboune ha 74 anni. Più volte prefetto e ministro, è stato nominato capo del governo da Bouteflika nel 2017. È stato licenziato dopo soli tre mesi dopo aver attaccato gli oligarchi che gravitavano attorno al capo della 'Stato, la maggior parte dei quali sono ora imprigionati in casi di presunta corruzione . 
 
I media algerini lo hanno ripetutamente presentato come candidato dell'esercito, fatto che il politico ha sempre contestato. Lo scorso settembre, il capo di stato maggiore Ahmed Gaïd Salah ha affermato che i militari non avevano in programma di sostenere alcun candidato.
 
Forte l'astensione
 
Ieri,  solo il 39,83% degli iscritti ha votato al primo turno, secondo il presidente dell'Autorità nazionale elettorale indipendente (Anie), Mohamed Charfi.
Questo tasso è il più basso di tutte le elezioni presidenziali pluraliste nella storia dell'Algeria. È più di dieci punti in meno rispetto al voto precedente, il più basso finora, che nel 2014 vide la quarta vittoria di Bouteflika.
 

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti