Cina: esercitazione nel Pacifico con la portaerei Liaoning e cacciatorpediniere antimissile

Cina: esercitazione nel Pacifico con la portaerei Liaoning e cacciatorpediniere antimissile

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La portaerei Liaoning - prima portaerei cinese - e un gruppo di navi di scorta della Marina dell'Esercito Popolare di Liberazione Cinese (PLA), accompagnati da un cacciatorpediniere antimissile Tipo 055, hanno effettuato esercitazioni militari nello stretto di Miyako e proseguono verso l'Oceano Pacifico. 

Il capitano maggiore Gao Xiucheng, portavoce della Marina dell'Esercito di Liberazione del Popolo, ha dichiarato che il Liaoning e altre navi del gruppo di battaglia hanno recentemente iniziato un'operazione a lungo raggio in conformità con il programma di addestramento annuale della Marina, e che ciò non è dovuto a fattori esterni.

L’esercitazioni si sono realizzate, tuttavia, in un momento in cui le navi da guerra statunitensi hanno fatto irruzione vicino alla Cina. In particolare, il cacciatorpediniere della Marina statunitense USS Mustin era tra le navi statunitensi che navigavano nel Mar Cinese Orientale lo scroso sabato.

Da parte sua, il capitano cinese ha detto riferendosi all'esercitazione di sabato che lo scopo principale era quello di aumentare la capacità di combattimento dei suoi gruppi di battaglia della portaerei.

Questa operazione è una disposizione di routine e conforme alle leggi e ai regolamenti internazionali, ha affermato l'ufficiale militare di Pechino, aggiungendo che la Marina continuerà a organizzare tali operazioni di addestramento ed esercitazione su base regolare.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO di Giorgio Cremaschi 28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

28 maggio, Strage di Brescia: il silenzio omertoso sulla NATO

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'" di Marinella Mondaini Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Le onorificenze ai russi, Di Maio e l'"indegnita'"

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Buoni a nulla di Alberto Fazolo Buoni a nulla

Buoni a nulla

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda di Giuseppe Masala "Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

"Crisi ucraina": perché Rosa Luxemburg tornerà di moda

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi di Damiano Mazzotti Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Deep State. Lo Stato più profondo e i governi più pericolosi

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire di Antonio Di Siena Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

Contrordine compagni. Putin non è più sul punto di morire

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA di Gilberto Trombetta VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

VINCOLO ESTERNO VS SOVRANITÀ: LA BATTAGLIA DI UNA VITA

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo di Michelangelo Severgnini Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo

Armi puntate su Tripoli: la Libia sull'orlo