Come Kiev voleva espandere il conflitto in Bielorussia - DOCUMENTI INTEL

Come Kiev voleva espandere il conflitto in Bielorussia - DOCUMENTI INTEL

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Nel suo ultimo editoriale per Strategic Culture Pepe Escobar presenta un documento – “allegato e verificato ai massimi livelli” – che mostra diverse operazioni di ricognizione al confine tra Ucraina e Bielorussia condotte quattro mesi fa.




“Diversi gruppi di corpi speciali ucraini erano stati impegnati in una profonda ricognizione prima di una possibile offensiva contro il territorio della Bielorussia, espandendo così la guerra per procura degli Stati Uniti contro la Russia "multilateralmente"., scrive Escobar.

Non è chiaro se si trattasse di un'idea di Kiev, di un piano dettato dai padroni della NATO o di un mix, prosegue l’analista brasiliano. Il documento specifica una "ricognizione aerea 130 Rbpak equipaggio MATRICE-30", in un rapporto intel datato 21 luglio 2023. Con un’altitudine di volo di 950 m, il sistema di guerra elettronica non è stato rilevato.

In un altro rapporto di intelligence del gruppo "IRLANDETS" ("Irishman"), anch'esso datato 21 luglio 2023 si legge come:

"La ricognizione è stata effettuata con mezzi di ricognizione e ricerca militare in direzione dello ZABOLOTYE nell'area della striscia di confine e delle zone adiacenti.
Punto di decollo dell'elicottero X:5719499; Y:5520355.

Inizio del percorso: X: 5719667; Y:5518682.

Fine del percorso: X: 5719641; Y:5522372.

L'area lungo il centro ricreativo e le strade che portano al centro ricreativo sono state ispezionate.

Non sono state trovate tracce o segni del passaggio di gruppi di sabotaggio e ricognizione nemici e di attrezzature nemiche.

Il terreno nell'area di ricognizione è impraticabile per l'equipaggiamento nemico, a causa di una barriera naturale sotto forma di paludi impraticabili, fitti boschi e un fiume che scorre lungo la linea di confine in questa piazza. Tuttavia, questa sezione è possibile per il passaggio del personale.

Composizione del nemico, in particolare del gruppo di sabotaggio e di ricognizione.

Presenza confermata di campi minati.

Non è stato osservato l'accumulo di attrezzature militari e di personale nemico nei pressi del centro ricreativo.

Condotta l'intelligence aerea.

Procediamo a svolgere i compiti previsti in un'altra area, secondo il piano d'azione dei gruppi dell'agenzia di intelligence".

 

Escobar riporta poi anche il rapporto di ricognizione del RG (gruppo di intelligence) "Partizan", anch'esso datato 21 luglio 2023.

"L'esplorazione è stata effettuata perlustrando e osservando, intervistando la popolazione locale in direzione del distretto di PEREBRODY (X:5733040; Y:5499111) - ZHADEN (X:5732068; Y: 5488281) - BUDIMLYA (X:5726038; Y:5498176) nella zona della striscia di confine e delle aree adiacenti.

Sono state esaminate le aree lungo il centro ricreativo, le barriere ingegneristiche e dei genieri, sono state controllate le strade forestali e campestri che conducono al centro ricreativo: presenza di fossati anticarro, macerie e ostacoli di alberi, campi minati.

Non sono state trovate tracce o segni del passaggio di gruppi di sabotaggio e ricognizione nemici e di attrezzature nemiche. L'area di esplorazione è condizionatamente percorribile per veicoli e personale, il che è dovuto a una barriera naturale, vale a dire: bacini idrici, aree paludose, barriere ingegneristiche.

Confermata la presenza di campi minati (SK - 42: 1)X:5734692; Y;5495350; 2) X:5734724;

Y:5495106; 3)X:5734899; Y:5494965; 4)X:5735543; Y:5497866; 5) X:5737721; Y:5501118).

Per le ricognizioni sono stati utilizzati mezzi ottici: binocoli.

La situazione lungo le linee della DKU è calma. Non sono stati registrati rumori di movimento o spostamenti di attrezzature nemiche.

A causa della stagione delle bacche, la popolazione locale raccoglie massicciamente bacche nelle foreste di confine, spostandosi verso i siti con quad, mezzi di trasporto su strada e scooter. Quindi, durante il periodo di ricognizione, questi veicoli e raccoglitori sono stati registrati fino alla linea di confine.

Procediamo a svolgere i compiti secondo il piano d'azione del gruppo di intelligence Partizan".


"Ecco fatto. Questa era la situazione quattro mesi fa. Da allora sono successe molte cose: il massiccio prosciugamento dei fondi e delle armi a Kiev, le luci della ribalta della guerra rubate da Israele e lo scontro a fuoco Zelensky-Zaluzhny. Tuttavia, non ci sono garanzie che i piani per incendiare la Bielorussia siano stati definitivamente accantonati.", conclude.

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Sinistra o destra? Guerra di classe di Pasquale Cicalese Sinistra o destra? Guerra di classe

Sinistra o destra? Guerra di classe

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti di Andrea Puccio Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Cuba: dal primo marzo riforma del prezzo dei carburanti

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti