Con il salario sociale di classe la Cina crescerà del 9% nel 2021

Con il salario sociale di classe la Cina crescerà del 9% nel 2021

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Si infittiscono i contributi di economisti cinesi a seguito della Work economic conference del 18 dicembre scorso. 

Ieri People's Daily dava voce a diversi di loro. Un rapporto pubblicato domenica dall'Academic Center for Chinese Economic Practice and Thinking presso la Tsinghua University prevede che il PIL cinese dovrebbe espandersi del 2,1% anno su anno nel 2020, con una crescita del quarto trimestre del 5,5%. Ha inoltre previsto che l'economia crescerà probabilmente dall'8 al 9% nel 2021. Asse centrale della crescita saranno i consumi, mediante il rafforzamento del salario sociale di classe.

A questo riguardo la politica fiscale 2021 sarà proattiva, con un minor deficit rispetto al 2020 (che è stato pari al 3,6%) ma la cosa determinante sarà l'allocazione della spesa governativa.

Probabilmente minori investimenti infrastrutturali e maggiore spesa sociale in assistenza medica, assistenza agli anziani (tipico dei cinesi, dove gli anziani hanno un posto speciale) e istruzione. Inoltre saranno smantellati alcune restrizioni ai migranti delle metropoli cinesi, in modo da garantire loro assistenza sociale, in particolare alloggi pubblici.

Zhang Bin, un ricercatore presso l'Istituto di economia e politica mondiale dell'Accademia cinese delle scienze sociali, ha suggerito domenica in un'intervista che gli sforzi per costruire una rete di sicurezza sociale più forte per i residenti a basso reddito, nonché per l'istruzione e l'assistenza sanitaria, avranno più peso in una struttura di spesa fiscale raffinata per renderla più efficace e portare maggiori benefici.

È necessaria una distribuzione del reddito più equa per garantire che l'espansione economica porti benefici a tutti, ha detto Zhang, aggiungendo che sono necessari maggiori sforzi sui servizi pubblici e sulla sicurezza sociale. Ormai, apertamente, gli economisti cinesi pongono la questione del salario sociale e dell'equa distribuzione del reddito come assi centrali di una futura crescita di "alta qualità", anche al fine di ridurre il "risparmio precauzionale", che è intorno al 41% del pil e indirizzarlo verso i consumi. La staffetta investimenti (volti all'aumento della produttività totale dei fattori produttivi al parti degli standard occidentali), che ha caratterizzato la Cina negli ultimi 40 anni, lascia ora lo spazio al consumo e al benessere della popolazione, preceduto negli ultimi 12 anni dalla reflazione salariale.

Obiettivo: aumentare la classe media da 400 a 600 milioni di persone per non dipendere dal mercato mondiale. La Cina dopo 40 anni volta pagina.

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti