Cotral spia i dipendenti con un'azienda privata. Zingaretti si vergogni!

Cotral spia i dipendenti con un'azienda privata. Zingaretti si vergogni!

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Giorgio Cremaschi

Invitato a L’Aria che Tira su LA7 mi sono trovato di fronte ad un servizio sulla decisione di Cotral, azienda dei trasporti della regione Lazio, di assoldare investigari privati per spiare i dipendenti. Purtroppo non mi è stato possibile commentare,  quindi esprimo qui il mio pensiero.

?????
Trovo questa decisione una mostruosa lesione della dignità delle persone, aggravata dal fatto che a farla è un’azienda pubblica. 


Spiare la vita dei dipendenti, controllarne i comportamenti  e la fedeltà all’azienda, persino su quanto scrivono sui social,  è puro fascismo aziendale, che colpisce la libertà di tutti, con la scusa di trovare le mancanze di qualcuno.


Tanti sono già gli abusi e le violenze subite da lavoratori, intimiditi, puniti, licenziati dopo essere stati spiati. 


Inoltre  appaltare questo spionaggio ad una azienda privata per centinaia di migliaia di euro, che ovviamente per continuare a fare profitto avrà la necessità di mostrare che tanti ma proprio tanti dipendenti non siano in regola, aggiunge mostruosità a mostruosità. 


Se si vuole rilanciare il trasporto pubblico si spendano i soldi dei cittadini in nuovi autobus e più autisti, non per gli investigatori privati. 


E Zingaretti si vergogni che proprio sotto la sua presidenza della Regione Lazio il denaro pubblico finanzi gli spioni privati, come facevano i peggiori padroni negli USA usando l’agenzia Pinkerton contro i lavoratori.
Come con il Jobsact, parte dal PD l’aggressione alla libertà e alla dignità del lavoro che poi colpisce tutta  la democrazia.

Vincoli esterni (e quelli interni) di Paolo Desogus Vincoli esterni (e quelli interni)

Vincoli esterni (e quelli interni)

Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse! di Giorgio Cremaschi Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse!

Nuova strage di operai a Chieti: le fabbriche tossiche vanno chiuse!

La Cia, il Covid e il cortocircuito del "debunking" di Francesco Santoianni La Cia, il Covid e il cortocircuito del "debunking"

La Cia, il Covid e il cortocircuito del "debunking"

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Canada, quando la toppa è peggio del buco... di Alberto Fazolo Canada, quando la toppa è peggio del buco...

Canada, quando la toppa è peggio del buco...

La pubblicità Esselunga con un solo piccolo cambiamento di Antonio Di Siena La pubblicità Esselunga con un solo piccolo cambiamento

La pubblicità Esselunga con un solo piccolo cambiamento

IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO di Gilberto Trombetta IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO

IL SOVRANISMO COSTITUZIONALE SPIEGATO FACILE DA LELIO BASSO

È NATO PRIMA IL MIGRANTE O IL TRAFFICANTE? di Michelangelo Severgnini È NATO PRIMA IL MIGRANTE O IL TRAFFICANTE?

È NATO PRIMA IL MIGRANTE O IL TRAFFICANTE?

La vera ideologia di fondo esce allo scoperto di Pasquale Cicalese La vera ideologia di fondo esce allo scoperto

La vera ideologia di fondo esce allo scoperto

Giacarta può essere sconfitta? di Federico Greco Giacarta può essere sconfitta?

Giacarta può essere sconfitta?

Le nuove armi di Putin di Giuseppe Masala Le nuove armi di Putin

Le nuove armi di Putin

Seymour Hersh - "Un anno di bugie sul North Stream" di Paolo Pioppi Seymour Hersh - "Un anno di bugie sul North Stream"

Seymour Hersh - "Un anno di bugie sul North Stream"

Re Giorgio e le "due repubbliche" italiane di Paolo Arigotti Re Giorgio e le "due repubbliche" italiane

Re Giorgio e le "due repubbliche" italiane

L’inevitabile fine del Nuovo Ordine Mondiale di Damiano Mazzotti L’inevitabile fine del Nuovo Ordine Mondiale

L’inevitabile fine del Nuovo Ordine Mondiale