/ Damasco: "La comunità internazionale deve appoggiarci per debella...

Damasco: "La comunità internazionale deve appoggiarci per debellare il terrorismo"

 

La Siria, dal canto suo, evidenzia i suoi progressi nell'espulsione dei terroristi dal paese e afferma di avere sotto il suo controllo oltre l'80% del territorio.


Il ministro degli Esteri siriano Walid al-Moalem ha riferito che oltre l'80% del paese arabo è stato recuperato e che la situazione nel paese è migliorata rispetto allo scorso anno o diversi anni fa, ma ha riconosciuto che ci sono ancora terroristi che svolgono determinate attività.
 
"Ci sono alcuni covi terroristici nel nord-ovest e nel nordest del paese, ma siamo determinati a eliminarli", ha dichiarato Al-Moalem.
 
Dopo aver promesso che Damasco continuerà la lotta contro il terrorismo, il ministro degli Esteri ha sottolineato il ripetuto appello del governo siriano a tutte le forze straniere che rimangono illegalmente nel congedo del paese.
 
Le autorità siriane hanno condannato in un numero infinito di occasioni la presenza illegale di truppe statunitensi nel loro territorio, in particolare ad Al-Tanf (sud-est), e hanno affermato che Washington, insieme ai suoi alleati, hanno creato un buco nero al fine di frenare l'avanzata dell'esercito siriano di fronte ai terroristi.
 
Successivamente, il capo della Diplomazia siriana ha affermato che il terrorismo è "un'epidemia globale" che può diffondersi in altri paesi e quindi evidenziare che sono necessari impegni internazionali per sterminarlo.
 
“È necessario fermare il finanziamento del terrorismo e la fornitura di armi.
È necessario lottare contro la proliferazione di ideologie terroristiche. E la comunità internazionale deve sostenere gli sforzi della Siria ", ha aggiunto.
 
Fonte: HispanTV
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa