Ex candidata Presidente Usa: "La guerra si sarebbe evitata se la Nato avesse ascoltato le legittime preoccupazioni di Mosca"

Ex candidata Presidente Usa: "La guerra si sarebbe evitata se la Nato avesse ascoltato le legittime preoccupazioni di Mosca"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Dal 2 gennaio la nostra pagina Facebook subisce un immotivato e grottesco blocco da "fact checker" appartenenti a testate giornalistiche a noi concorrenti. Aiutateci ad aggirare la loro censura e iscrivetevi al Canale Telegram de l'AntiDiplomatico
 
 
"Questa guerra e le sofferenze si sarebbero potute evitare se l'amministrazione Biden e la Nato avessero semplicemente riconosciuto le legittime preoccupazioni di sicurezza riguardanti il possibile ingresso dell'Ucraina nella Nato, che significava forze USA/NATO al confine".
 
 
 
Con queste parole la ex candidata presidenziale alle ultime elezioni negli Stati Uniti, Tulsi Gabbard, prende posizione sull'operazione bellica decisa dalla Federazione russa il 24 febbraio e motivata dal presidente Putin come l'unica opzione che Mosca aveva a disposizione per garantire la sua sicurezza nei prossimi anni. Dopo le dichiarazioni a Monaco del presidente ucraino Zelenski, che non solo poneva l'obiettivo dell'ingresso della Nato ma ha apertamente parlato di una nuclearizzazione del paese, al Cremlino è stato dato il via all'operazione militare.
 
Anche Jill Stein, candidata per il partito dei Verdi nelle elezioni del 2018, ha preso una posizione controcorrente rispetto quella dominante oggi in occidente. 
 
 

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde di Marinella Mondaini La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese   di Bruno Guigue Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno di Gilberto Trombetta Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria di Michelangelo Severgnini Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti