Gkn, 1500 persone al concerto-corteo di solidarietà

Gkn, 1500 persone al concerto-corteo di solidarietà

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Sabato scorso, almeno 1500 persone hanno partecipato al corteo di solidarietà con i lavoratori licenziati della GKN di Campi Bisenzio.

Previste varie iniziative di lotta fino al 22 settembre quando scadrà il termine ultimo per i licenziamenti collettivi. Le maestranze sono già impegnate affinché le lettere di licenziamento non partano. E avvertono: "Pronti a tutti".

 

Collettivo Di Fabbrica - Lavoratori Gkn Firenze

1500 persone al concerto di sabato. Praticamente abbiamo organizzato un corteo. Anzi, il corteo alla fine del concerto l'abbiamo proprio fatto. Così di botto. Ma questo rimane tra di noi.

Facciamo semiassi e quindi come organizzatori di concerti abbiamo qualche limite. Grazie per la pazienza che avete avuto. L'apporto delle e dei solidali della pagina @Insorgiamo con i lavoratori GKN è stato fondamentale e una valanga di ringraziamenti per le ragazze e i ragazzi del Centro Storico Lebowski , ai gruppi che hanno suonato, a fonici e tecnici, a chi ha caricato e scaricato, alle organizzazioni sindacali che hanno contribuito o partecipato. Un grazie a @Riccardo Nucciotti e al Comune di Campi Bisenzio.

Il resto lo trovate nell'articolo della Nazione:

Settembre è il mese cruciale. Dove proveranno a farci ammalare di paura. Noi invece iniziamo a far paura perchè se una fabbrica smaschera le loro menzogne, iniziano a chiedersi fin dove possiamo arrivare. Qua in via Fratelli Cervi, con Adelmo Cervi tra l'altro sempre con noi, inizia un paese nuovo. Inizia un paese diverso.

Il 18 settembre teniamoci pronte e pronti, libere e liberi. #insorgiamo

 

Potrebbe anche interessarti

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso" di Antonio Di Siena Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Gas a questi prezzi. "L'euro non ha più senso"

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra