Global Times: irragionavole e sinistro per la NATO spingere la Cina a condannare la Russia

Global Times: irragionavole e sinistro per la NATO spingere la Cina a condannare la Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Global Times

La crisi ucraina è stata in gran parte innescata dall'aggressiva espansione verso est della NATO. Il blocco atlantico è il colpevole. Invece di riflettere su se stessa, la NATO esercita pressioni su altri paesi affinché si schierino contro la Russia. Questo è irragionevole e piuttosto sinistro.

"La Cina dovrebbe unirsi al resto del mondo nel condannare fermamente la brutale invasione dell'Ucraina da parte della Russia", ha dichiarato martedì il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg, "L'invasione russa dell'Ucraina è una palese violazione del diritto internazionale, quindi facciamo appello alla [Cina] a condannare chiaramente l'invasione e ovviamente non sostenere la Russia. E stiamo monitorando da vicino qualsiasi segnale di sostegno dalla Cina alla Russia".

La NATO è un burattino degli Stati Uniti, un blocco militare della Guerra Fredda manipolato dagli Stati Uniti. L'obsoleta organizzazione militare ha lanciato molte spietate aggressioni militari e provocato disastri corrispondenti in cui la popolazione civile del luogo colpito ha subito grandi sofferenze. La campagna di bombardamenti aerei della NATO contro la Repubblica Federale di Jugoslavia nel 1999 durante la guerra del Kosovo ne è un esempio.

Le mani della NATO sono macchiate di sangue e il blocco stesso è una grave minaccia alla sicurezza globale e locale. La NATO può permettersi di criticare altri paesi? Questa organizzazione avrebbe dovuto essere smantellata molto tempo fa.

"La NATO è una macchina da guerra che viola il diritto internazionale e mette in pericolo la sovranità e l'integrità territoriale di altri paesi dalla fine della Guerra Fredda. Da quando il blocco è diventato un alfiere del diritto internazionale? Se difende il diritto internazionale, potrebbe prima scusarsi per il bombardamento della Jugoslavia? Potrebbe prima provvedere a compensare il bombardamento dell'ambasciata cinese in Jugoslavia nel 1999, che ha causato la morte di tre giornalisti e il ferimento di oltre 20 persone? Stoltenberg non è qualificato e non ha basi morali o di diritto per fare tali osservazioni", ha dichiarato al Global Times Shen Yi, professore alla School of International Relations and Public Affairs dell'Università di Fudan.

L'Occidente è caduto in una follia estrema, ed è piuttosto insano. Questo è anche un sintomo della crescente anomalia della comunità internazionale sotto la coercizione degli Stati Uniti e dei loro alleati. La retorica di Stoltenberg suona come se avesse tentato di etichettare la Cina come "complice" della Russia. In termini di tensioni tra Russia e Ucraina, non ci sono posizioni giuste o sbagliate in termini assoluti, poiché la geopolitica, la storia e la cultura tra i due paesi sono troppo complicate. Le loro tensioni sono un problema difficile da risolvere. In questo contesto, ritrarre il loro conflitto militare come bene contro il male non è razionale ed è dannoso affrontarlo in questa maniera.

L'ambasciatore cinese presso gli Stati Uniti Qin Gang ha affermato in un pezzo d'opinione sul Washington Post che notizie come "la Russia cerca assistenza militare dalla Cina" sono "pura disinformazione". Questa è guerra mediatica iniziata dagli Stati Uniti. La NATO sta cercando di usare questo tipo di guerra dell'informazione per intimidire la Cina e in coordinazione con Washington, nel tentativo di assumere superiorità morale sulla crisi ucraina.

"Facendo tali dichiarazioni, la NATO sta cercando di distogliere l'attenzione della comunità internazionale dal criticare la sua espansione verso est al cosiddetto coordinamento della Cina con la Russia", ha affermato Zhang Tengjun, vicedirettore del Dipartimento per gli studi sull'Asia-Pacifico presso il China Institute of Studi internazionali. "La NATO sta deliberatamente aggirando il suo ruolo e la sua responsabilità. Sta cercando di spostare la colpa e confondere l'opinione pubblica. Questo è molto sinistro".

(Traduzione de l'AntiDiplomatico)

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Marmolada: strage del sistema di Giorgio Cremaschi Marmolada: strage del sistema

Marmolada: strage del sistema

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina di Marinella Mondaini Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Ecco chi pagherà (veramente) la ricostruzione dell'Ucraina

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai