I 2 cavalli di battaglia degli "avvelenatori di pozzi" dell'informazione antisistema

I 2 cavalli di battaglia degli "avvelenatori di pozzi" dell'informazione antisistema

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Laura RU (dal canale Telegram: @LauraRuHK)


Purtroppo in Italia i pozzi a cui si abbeverano molti di coloro che si definiscono anti-sistema sono sistematicamente avvelenati da operazioni di disinformazione.

Queste operazioni sono riconducibili ai servizi, non solo italiani, visto che le narrazioni di supporto appaiono quasi sempre prima in inglese. Esse hanno come scopo infondere paura e sospetto, paralizzando cosi' qualsiasi capacita' di ragionamento logico-razionale, e quindi di resistenza.

Uno dei loro cavalli di battaglia e' la presunta onnipotenza di alcune elite occidentali, i cui piani distopici tolgono il sonno a tanti sinceri compagni di strada. Chiedetevi a chi giova creare l'illusione che queste elite abbiano liberta' totale di azione, come se agissero in un vuoto pneumatico, totalmente impermeabile ai cambiamenti dell'ordine geopolitico in corso a livello globale.

Un altro dei cavalli di battaglia della falsa controinformazione e' un presunto accordo sottobanco tra queste elite e i governi cinese e russo per instaurare un nuovo ordine mondiale che porterebbe alla schiavitu' e allo sterminio della popolazione del pianeta. I nemici esistono, ci mancherebbe altro, ma dipingerli come mostri invincibili serve solo a chi vuole minare lo spirito di resistenza... e magari far vendere piu' anti-depressivi. L'unico rischio reale di sterminio al momento e' rappresentato dal potenziale uso di armi nucleari.

Chi cerca l'escalation della guerra e chi cerca di fermarla? Chi vuole la sconfitta della Russia per spartirsi le sue risorse? Quotidianamento mi ritrovo a dover smentire chi descrive la Cina come un gulag digitale o come la patria del credito sociale. Se molti cinesi pagano con le app non significa che i contanti non siano usati e accettati. E in ogni caso chi vuole imporre il tracciamento delle vostre transazioni siede a Bruxelles, non a Pechino. Se qualcuno vi spia, non e' certo la Cina. La Cina non ha ne' il potere ne' l'intenzione di imporre il proprio modello di sviluppo ai cittadini italiani ed europei. Non a caso si parla di "socialismo con caratteristiche cinesi", vale per la Cina, non e' un modello che trascende la cultura d'origine. 

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange di Geraldina Colotti Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti