I 5 Paesi con le maggiori riserve d'oro del mondo

I 5 Paesi con le maggiori riserve d'oro del mondo

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il World Gold Council ha pubblicato un  rapporto  sulle disponibilità e flussi globali di fondi di investimento sostenuti dall'oro. I dati esposti hanno rivelato che gli Stati Uniti guidano i paesi con le maggiori riserve di questo metallo prezioso, seguito da Germania, Italia, Francia e Russia.


In precedenza, l'organizzazione aveva  annunciato  che la proprietà dell'oro da parte delle autorità monetarie è al suo livello più alto da 50 anni a questa parte e ha sottolineato che lo scorso anno le banche centrali hanno aggiunto circa 651 tonnellate di oro alle riserve, vale a dire un 74 % in più rispetto al 2017.
 
5. Russia
 
Il paese più grande del mondo ha  quadruplicato il  suo volume di lingotti d'oro in un decennio, raggiungendo il livello più alto dal 2000: quasi il 20% delle riserve internazionali. Nel 2017, la Russia ha scalzato la Cina dalla lista dei cinque principali detentori di oro, e l'anno precedente è diventata il principale acquirente mondiale, accumulando 2.149 tonnellate.
 
 
4. Francia
 
Da parte sua, la Francia ha 2.518 tonnellate di questo metallo prezioso, che rappresentano circa il 60% di tutte le riserve estere del Paese.
 
3. Italia
 
Con 2.534 tonnellate di oro nelle sue casse, l'Italia è al terzo posto nelle classifiche. L'importo rappresenta quasi il 70% delle riserve estere della nazione. Per l'Italia, l'oro è l'investimento più sicuro in periodi di turbolenza economica.
 
2. Germania
 
La Banca centrale tedesca ha attualmente 3.483 tonnellate di oro, che rappresentano oltre il 70% delle sue riserve estere. Questo paese ha cercato di riportare a Berlino oltre 600 tonnellate di oro conservato dalla Banca di Francia e dalla Federal Reserve Bank degli Stati Uniti, il cui processo dovrebbe concludersi nel 2020.
 
1. USA
 
Secondo il rapporto, Washington ha le più grandi riserve auree del mondo, con 8.407 tonnellate. Questa cifra rappresenta il 75% delle sue riserve internazionali.
 
 

Potrebbe anche interessarti

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani di Giacomo Gabellini Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

Il Partito Comunista cinese e gli insegnamenti confuciani

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde di Marinella Mondaini La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

La CIA cerca russi come nuovi agenti "anti Putin" e non lo nasconde

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese   di Bruno Guigue Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

Nazismo, antisemitismo e Repubblica francese

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare? di Alberto Fazolo Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Perché Open di Mentana aizza la guerra nucleare?

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno di Gilberto Trombetta Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Giorgetti e gli alfieri del vincolo esterno

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria di Michelangelo Severgnini Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

Bocche tappate e i crimini (filo Nato) del Qatar in Libia e Siria

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo di Pasquale Cicalese La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

La Manovra Meloni e il capitalismo corporativo

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

La nuova forma di psicologia del mondo digitale di Damiano Mazzotti La nuova forma di psicologia del mondo digitale

La nuova forma di psicologia del mondo digitale