I fascisti (quelli veri) non fanno notizia. Scoperta cellula nazista in Campania: un indagato è in Ucraina a combattere

I fascisti (quelli veri) non fanno notizia. Scoperta cellula nazista in Campania: un indagato è in Ucraina a combattere

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Il caso tragicomico dell'attore Enrico Montesano alla trasmissione televisiva Ballando con le Stelle ha riacceso l'indignazione di quegli antifascisti a giorni alterni, che non solo hanno tollerato, ma apertamente parteggiato per i neo-nazisti dichiarati che infestano l'Ucraina dal colpo di stato del 2014.

Hanno minimizzato, negato e poi, come nei casi più clamorosi alla Gramellini, giustificato. 

Una notizia oggi smentisce per l'ennesima volta tutti coloro che vedono il fascismo solo laddove non c'è, per poi ritrovarsi a parteggiare apertamente per quelli reali e dichiarati. In Campania, riporta il  Corriere della Sera nella sua versione per il Mezzogiorno, una cellula neonazista è stata scoperta e pensate un indagato è a combattere con i suoi camerata ucraini. Dovrebbe essere l'apertura di tutti i giornali, ma la notizia viene tenuta volutamente nascosta perché poi dovrebbero spiegarvi finalmente a chi sono andate le armi inviate dal nostro governo che hanno reso l'Italia co-belligerante contro chi quei nazisti li sta combattendo. 


Dal Post facebook del Coordinamento Ucraina Antinazista


CAMPANIA, SCOPERTA CELLULA NEONAZISTA: 4 ARRESTI. UN INDAGATO È IN UCRAINA A COMBATTERE


"I contatti con il battaglione Azov: Dalle intercettazioni è emerso tra l’altro che Testa progettava un attentato a una caserma dei carabinieri mentre un complice ucraino, che ha lasciato da tempo l’Italia, voleva provocare un’esplosione in un centro commerciale. La cellula aveva contatti con formazioni ultranazionaliste ucraine come il Battaglione Azov, Pravi Sector, e Centuria,"
Volevano europeizzare l'Ucraina, hanno ucrainizzato l'Europa.
Vi avevamo avvertito, dal 2014.

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!" di Marinella Mondaini L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'UE e quel "lei deve stare molto attento!"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Il mio messaggio a Bengasi di Michelangelo Severgnini Il mio messaggio a Bengasi

Il mio messaggio a Bengasi

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa di Giuseppe Masala Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

Escalation nucleare possibile? Cosa rischia l'Europa

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti