Il paese è fallito. Questa campagna elettorale lo attesta definitivamente

Il paese è fallito. Questa campagna elettorale lo attesta definitivamente

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

La campagna a elettorale attesta una volta di più che il paese è fallito. I partiti della prossima legislatura non hanno le capacità minime per affrontare le questioni più urgenti: crisi energetica, clima, declino dell’Ue, tensioni nel Mediterraneo, politiche di riarmo, guerra in Ucraina, espansione della Nato, crisi di Taiwan sono solo alcuni dei temi che riguardano da vicino l’Italia e la sua economia.

Nemmeno la politica interna è al centro della discussione politica. Non si parla di lavoro, né di progetti industriali per il paese. Siamo reduci da una grandissima crisi dovuta al Covid e alla saturazione degli ospedali, ma il tema del potenziamento del sistema sanitario nazionale non compare in alcun dibattito, benché sia presente nei programmi di Unione popolare e M5S. Proprio di questi giorni è però la notizia di 500 medici cubani che verranno integrati in Italia a causa della penuria di personale.
 
Ma che razza di paese siamo?
 
La campagna elettorale è tutta orientata sull’agenda della destra reazionaria e su questioni come la flat tax e il presidenzialismo. nessun tema di sinistra è all’ordine del giorno. Fa del resto davvero orrore lo spettacolo delle candidature. I partiti si sono ridotti ad album di figurine da comporre secondo i livelli di notorietà dei candidati e non sul progetto politico. La coalizione del Pd, tanto per fare un esempio abbastanza noto, è in grado di tenere insieme Crisanti e Camusso, Cottarelli e Saumahoro…

Paolo Desogus

Paolo Desogus

Professore associato di letteratura italiana contemporanea alla Sorbonne Université, autore di Laboratorio Pasolini. Teoria del segno e del cinema per Quodlibet.

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden di Marinella Mondaini Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Vladimir Putin concede la cittadinanza russa a Edward Snowden

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA di Alberto Fazolo 28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

28 OTTOBRE 2022: APPELLO PER UN SECOLO ANTIFASCISTA

Attacco terroristico contro i Nord Stream: cui prodest? di Antonio Di Siena Attacco terroristico contro i Nord Stream: cui prodest?

Attacco terroristico contro i Nord Stream: cui prodest?

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico di Gilberto Trombetta Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Il sabotaggio Usa dei Nord Stream e la guerra per l'Artico

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia di Giuseppe Masala Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Digitalizzazione? Gli economisti e la "variabile" energia

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti