Il Venezuela chiede agli USA di fermare la loro politica “ostile” nei confronti di Cuba

Il Venezuela chiede agli USA di fermare la loro politica “ostile” nei confronti di Cuba

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il governo venezuelano ha chiesto agli Stati Uniti di porre fine alla loro politica “ostile” nei confronti di Cuba e ha invitato l'amministrazione Biden a rimuovere “immediatamente” l'isola dalla lista degli sponsor del terrorismo. 

“Chiediamo che il governo degli Stati Uniti rimuova immediatamente Cuba dalla lista dei Paesi che sponsorizzano il terrorismo e metta fine alla sua politica ostile. Chiediamo alla comunità internazionale di condannare questa decisione e di difendere il principio di non ingerenza negli affari interni degli Stati", si legge in una dichiarazione pubblicata sull'account del ministro degli Esteri del Paese caraibico, Yván Gil, sul social network X.

Il 16 maggio, Washington ha annunciato che Cuba rimane nella lista degli Stati sponsor del terrorismo, pur riconoscendo che l'isola collabora alle attività di lotta contro queste azioni.

A questo proposito, Caracas ha espresso “il suo più profondo rifiuto” e ha assicurato che questa decisione è “totalmente infondata”. Il governo ha sottolineato che la misura si basa su criteri politici spuri", che considera ‘un atto ostile e una flagrante violazione del diritto internazionale’. 

Il Venezuela ha sottolineato che “l'inclusione di Cuba in questa lista risponde esclusivamente agli interessi politici dell'amministrazione statunitense, che è determinata a mantenere il blocco economico, commerciale e finanziario contro Cuba e a soffocare il popolo cubano”. 

Nel testo, il Venezuela ha sottolineato che la “misura non solo è ingiusta e arbitraria, ma ostacola anche la cooperazione internazionale nella lotta contro il terrorismo”.

L'inclusione dell'isola nella lista è avvenuta nel gennaio 2021, alla fine dell'amministrazione di Donald Trump, iniziata nel 2017. Cuba era presente nella lista dal 1982, ma era stata rimossa nel 2015 durante il periodo di riavvicinamento tra l'allora presidente Barack Obama (2009-2017) e L'Avana.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon di Paolo Desogus Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Lo squallore di chi accusa di "antisemitismo" Melenchon

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE di Fabrizio Verde Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta di Clara Statello Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta

Attentato a Trump: tutti i "misteri" ancora senza risposta

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

La Russia e Trump: un esercizio di memoria di Andrea Puccio La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La Russia e Trump: un esercizio di memoria

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti