Il Venezuela denuncia attentato contro l'impianto petrolifero 'Polieducto de Oriente'

Il Venezuela denuncia attentato contro l'impianto petrolifero 'Polieducto de Oriente'

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

La Commissione Presidenziale Alí Rodríguez Araque ha denunciato un nuovo atto di sabotaggio criminale contro le installazioni del Polieducto de Oriente, nello Stato di Anzoátegui; dove nella giornata di martedì si è registrata un'esplosione. 

Attraverso un comunicato, la Commissione Presidenziale ha condannato l'attacco criminale perpetrato contro gli impianti dell'industria petrolifera. L’attacco, affermano, è parte della guerra permanente condotta da gruppi di estrema destra, sotto la protezione del governo degli Stati Uniti.

L'esplosione è avvenuta nel Poliducto de Oriente, situato a Naricual nello stato di Anzoátegui, da dove tutto il carburante viene distribuito all'est del paese.

E’ stato evidenziato che questo sabotaggio si aggiunge alle sanzioni e minacce a cui è stata sottoposta l'industria petrolifera venezuelana negli ultimi cinque anni, da parte di coloro che cercano con la violenza di fermare tutte le operazioni di PDVSA.

Questo nuovo attacco criminale arriva pochi giorni dopo che il Venezuela ha annunciato di aver aumentato la produzione di carburante nel paese a 160.000 barili al giorno, rispetto agli 82.000 bpd di dicembre.

L’attacco ha provocato una vittima: si tratta di un uomo di 28 anni, Eduardo Urrieta, che aveva ustioni sull'80% del corpo dopo l'esplosione.

Eduardo Urrieta è stato ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Luis Razetti di Barcellona, nello stato di Anzoátegui, con lesioni di secondo e terzo grado.

Urrieta era alla guida del suo veicolo al momento dell'esplosione ed è stato portato in ospedale, dove è morto a mezzogiorno di mercoledì. Secondo quanto ha riferito il direttore del nosocomio venezuelano Oscar Navas.

Il direttore ha inoltre chiarito che l’uomo è stato trattato con le medicine e le forniture dell'ospedale, dato che aerano circolate sui social network notizie false, dove si affermava che erano i familiari a cercare medicinali e quant’altro occorresse per assistere l’uomo. 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti