/ La Cina aumenta i suoi sforzi per creare una moneta digitale in r...

La Cina aumenta i suoi sforzi per creare una moneta digitale in risposta alla 'Libra' di Facebook

 

Pechino sta prestando "grande attenzione" ai piani di Facebook, in quanto potrebbero rappresentare una sfida per i pagamenti transfrontalieri, la politica monetaria e persino la stabilità finanziaria cinese.



Pechino sta intensificando gli sforzi per introdurre la propria moneta digitale sostenuta dal governo dopo la presentazione della 'Libra', la criptovaluta futura di Facebook, che potrebbe rappresentare una sfida per i pagamenti transfrontalieri, la politica monetaria e persino la stabilità finanziaria. Ha così annunciato lunedì scorso, Wang Xin, direttore dell'Ufficio di ricerca della Banca popolare cinese, in un seminario all'Università di Pechino.

 
In particolare, Wang ha sottolineato che il Banco Popolare sta lavorando con altre istituzioni per ricercare e sviluppare congiuntamente una moneta digitale della banca centrale e che il programma è già stato approvato dal Consiglio di Stato.

 
"Un capo: il dollaro USA"
 

Secondo il capo dell'Ufficio di ricerca, la Banca Popolare cinese sta prestando "grande attenzione" ai piani di Facebook, perché se la 'Libra' viene usata "ampiamente" per i pagamenti, soprattutto quelli transfrontalieri, potrebbe avere "una grande influenza sul politica monetaria, stabilità finanziaria e sistema monetario internazionale ".
 

D'altra parte, la Cina vuole conoscere la composizione del paniere di valute a cui sarà collegata la Libra e il ruolo che il dollaro americano giocherà.
Wang ha spiegato che se la valuta digitale di Facebook è "strettamente associata" al dollaro, "potrebbe creare uno scenario in cui le valute sovrane coesisterebbero con le valute digitali centrate sul dollaro USA". "Ma ci sarebbe essenzialmente un capo, che è il dollaro USA e gli Stati Uniti", ha spiegato l'alto funzionario, avvertendo che questa situazione "porterebbe una serie di conseguenze economiche, finanziarie e persino internazionali".
 
Fonte: SCMP - Foto Reuters
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa