/ La possibile uscita degli Stati Uniti dal WTO sarà meno dannosa d...

La possibile uscita degli Stati Uniti dal WTO sarà meno dannosa della guerra commerciale con la Cina?

 

Un possibile ritiro dagli Stati Uniti dell'Organizzazione mondiale del commercio (WTO) avrebbe un impatto meno negativo sull'economia mondiale rispetto alla sua guerra commerciale con la Cina.


Secondo l'analista dell'agenzia russa di rating del credito ACRA, Vasilisa Baránova, "qualsiasi barriera commerciale incide sulla crescita economica globale; ecco perché il ritiro degli Stati Uniti dall'organizzazione può avere effetti negativi sull'economia mondiale".
 
Tuttavia, questo impatto non sarebbe così grave come quello che potrebbe portare a un aumento reciproco delle tariffe statunitensi e cinesi.
 
Ha aggiunto che se gli Stati Uniti riusciranno a firmare accordi commerciali bilaterali con altri paesi sulla riduzione delle tariffe, la sua uscita dal WTO avrà un impatto minore "sull'economia mondiale e, quindi, sulle esportazioni russe".
 
Ieri, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato che il suo paese si ritirerà dal WTO se sarà costretto a farlo dopo anni di presunti trattamenti ingiusti da parte di questa organizzazione.
 
Il leader americano ha ordinato al rappresentante commerciale americano, Robert Lighthizer, il 26 luglio scorso di promuovere cambiamenti nell'organizzazione per impedire ai paesi in via di sviluppo di trarre vantaggio dalle debolezze degli standard del WTO.
 
La Cina, la seconda economia più grande del mondo, è classificata dagli Stati Uniti come il principale violatore delle regole del WTO da quando è entrata a far parte dell'organizzazione insistendo sul fatto che si tratta di un paese in via di sviluppo.
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa