/ Lula ai popoli latinoamericani: «Sconfiggeremo ancora una volta i...

Lula ai popoli latinoamericani: «Sconfiggeremo ancora una volta il neoliberismo»

 

«In tutti i nostri paesi abbiamo già sconfitto il progetto neoliberista una volta e non ho dubbi che saremo in grado di sconfiggerlo di nuovo», ha dichiarato il leader brasiliano ai latinoamericani riuniti a Montevideo

 

«Fuori Macri!» e «Fuori Temer!», questi sono stati due degli slogan maggiormente scanditi dalle migliaia di latinoamericani che si sono ritrovati a Montevideo, la capitale dell’Uruguay, per la Conferenza contro il Neoliberismo e per la Democrazia. Una manifestazione per cui era partito un appello anche da parte dell’ex presidente uruguaiano ‘Pepe’ Mujica. 

 

«Ci incontreremo per condividere le nostre esperienze e imparare dalle lotte che abbiamo intrapreso sui territori contro la mercificazione della vita e la resistenza contro le multinazionali», aveva affermato Mujica. 

 

In occasione di questa riunione continentale ha fatto sentire la propria voce anche l’ex presidente del Brasile Inacio ‘Lula’ Da Silva, che ha dichiarato: «In tutti i nostri paesi abbiamo già sconfitto il progetto neoliberista una volta e non ho dubbi che saremo in grado di sconfiggerlo di nuovo». 

 

Parole importanti che giungono in una fase dove grazie al golpe istituzionale in Brasile, la sconfitta delle forze provviste in Argentina e il tradimento di Lenin Moreno in Ecuador, il neoliberismo prova a rimettere piede in quella regione che ha già devastato ai tempi della «larga noche neoliberal».

 

 

Fu proprio Lula, dodici anni fa, insieme Hugo Cavez e Nestor Kirchner ad infliggere una storica sconfitta agli Stati Uniti che cercavano di imporre l’Area di Libero Commercio delle Americhe (ALCA). I leader latinoamericani, invece, riuscirono a creare l’ALBA-TCP: Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nuestra America - Trattato di commercio dei Popoli. Un’alleanza tra Stati su basi solidaristiche. 

 

I paesi dell’America Latina hanno combattuto insieme «per sconfiggere le dittature militari del continente» e i «disastrosi governi neoliberisti degli anni 80’ e 90’», ha poi spiegato il leader brasiliano. 

Fonte: teleSUR
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa