Maduro: "Le sanzioni non sconfiggeranno il Venezuela"

Maduro: "Le sanzioni non sconfiggeranno il Venezuela"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha respinto le sanzioni imposte dagli Stati Uniti in occasione dell'inaugurazione dell'incontro 'I ExpoVenezuela Produce 2024'.

"Non abbiamo bisogno di una licenza per crescere, per lavorare, non siamo schiavi, non siamo diventati una colonia gringo, il Venezuela produce con le proprie mani", ha detto il presidente che ha affermato che le sanzioni statunitensi non influiscono sugli sforzi del Paese per costruire un nuovo modello economico produttivo, come segnala teleSUR.

Maduro ha affermato che "non c'è nessuna sanzione, non c'è nessuna minaccia che oggi possa danneggiare lo sforzo di costruire un modello economico produttivo, dipendiamo solo dal nostro lavoro e dall'unione che abbiamo". 

Ha denunciato che i settori dell'opposizione del Paese continuano con la richiesta di sanzioni da parte del Governo degli Stati Uniti contro la nazione bolivariana.

Nonostante le cospirazioni e le minacce, il governo venezuelano si è concentrato sul lavoro e sulla semina di speranza per il futuro del Paese, ha detto il presidente. Maduro ha affermato che "mentre loro cospiravano, noi lavoravamo, seminando idee, seminando sogni, seminando speranza, seminando piani".

Ha anche sottolineato la resistenza del popolo venezuelano di fronte alle avversità. "Né le sanzioni, né le minacce, né le cospirazioni, né i corrotti, né i traditori potranno farlo. Nessuno è stato in grado, né sarà in grado di sconfiggere il Venezuela", ha detto. 

Il presidente venezuelano ha invitato coloro che dubitano o non credono nelle potenzialità del Paese sudamericano a visitare ExpoVenezuela Produce, ad Araure, nello Stato di Portuguesa, per assistere alla rinascita del Paese. Alcune delle aziende presenti a ExpoVenezuela Produce sono Asoportuguesa, Alimentos Doña Emilia, Brudden e Vista al Mar, tra le altre.

"L'indipendenza del Venezuela, la rivoluzione del XXI secolo è la produzione, è l'indipendenza economica", ha dichiarato Maduro in questa occasione, sottolineando la crescita e i progressi del settore agroindustriale del Paese.

Potrebbe anche interessarti

Il macronismo apre le porte all'estrema destra di Paolo Desogus Il macronismo apre le porte all'estrema destra

Il macronismo apre le porte all'estrema destra

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici? di Paolo Arigotti La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

La Siberia al centro di nuovi equilibri geopolitici?

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti