Nazisti in piazza in Ucraina. Silenzio dei media mainstream

Nazisti in piazza in Ucraina. Silenzio dei media mainstream

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

A Kiev, capitale di quella ‘democratica’ Ucraina che certi ambienti oltranzisti e russofobi italiani ed europei descrivono come baluardo contro l’espansionismo russo, scendono in piazza i neonazisti.

Anche quest'anno, infatti, in Ucraina si è tenuta la marcia in onore della divisione SS "Galizien", formata nel 1943 con il fior fiore dei nazionalisti antisemiti galiziani. Il corteo dei neonazisti è partito da piazza Arsenalnaya a Kiev. I partecipanti, scandendo slogan nazionalisti, hanno marciato verso piazza Indipendenza. 

Ad animare la manifestazioni di nostalgici del nazismo le solite organizzazioni: Società del futuro, Settore di destra, VO Svoboda, nipoti dei veterani della divisione SS "Galizia", Unione dei veterani dell'ATO. 

A proposito della marcia, la Pravda Ucraina scrive: «Secondo gli organizzatori, l'obiettivo principale della Marcia è onorare la memoria dei volontari che si arruolarono nell'esercito nel 1943 per ricevere addestramento, armi e impedire il ritorno degli orrori stalinisti del 1941 nel territorio dell'Ucraina». 

Insomma, la classica rivalutazione dei nazisti in chiave anticomunista. Lo stesso trucco che utilizza l’Unione Europea. Così come i liberali, tanto di destra che di ‘sinistra’. 

Infatti a far rumore è proprio il silenzio assordante di certi ‘antifascisti’ a giorni alterni in Europa. Proprio quelli che vedono fascisti e camice nere in ogni dove, tranne dopo questi ci sono e hanno collusione con il potere. 

Doppia morale e malafede. Ma nella nuova guerra fredda lanciata contro la Russia vanno bene anche i neonazisti. Protetti e coccolati dalla propaganda occidentale.

Fabrizio Verde

Fabrizio Verde

Direttore de l'AntiDiplomatico. Napoletano classe '80

Giornalista di stretta osservanza maradoniana

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso di Francesco Santoianni Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso

Manifestazioni contro il green pass. Cosa bisogna fare adesso

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

Alcune note scomode sul ddl Zan Alcune note scomode sul ddl Zan

Alcune note scomode sul ddl Zan

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo di Gilberto Trombetta Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Covid-19(84) : il conflitto orizzontale definitivo

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti