Noam Chomsky e altri 70 accademici condannano il colpo di stato degli Stati Uniti contro il Venezuela

Noam Chomsky e altri 70 accademici condannano il colpo di stato degli Stati Uniti contro il Venezuela

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 
Il professor emerito Noam Chomsky, il co-direttore del Centro per la ricerca economica e politica del MIT, Mark Weisbrot; e altri 68 studiosi hanno pubblicato una lettera aperta giovedì chiedendo che il governo degli Stati Uniti non interferisca negli affari interni del Venezuela. La riporta Telesur.
 

"Il governo degli Stati Uniti deve cessare di interferire nella politica interna del Venezuela, specialmente nell’intento di rovesciare il governo del paese. Le azioni dell'Amministrazione Trump e dei suoi alleati nell'emisfero peggioreranno la situazione in Venezuela, portando a inutili sofferenze, violenze e instabilità umane ", si legge nella lettera aperta.
 
Gli intellettuali interessati hanno inoltre spiegato che la strategia degli Stati Uniti contro il presidente Nicolas Maduro potrebbe facilmente scatenare azioni violente, che molto probabilmente aumenterebbero la polarizzazione tra gli attori politici venezuelani. "La polarizzazione si è approfondita negli ultimi anni. Ciò è in parte dovuto al sostegno degli Stati Uniti a una strategia di opposizione volta a rimuovere il governo di Nicolas Maduro attraverso mezzi extra-elettorali ... Il sostegno degli Stati Uniti ha appoggiato i settori dell'opposizione intransigenti nel loro obiettivo di estromettere il governo Maduro attraverso proteste spesso violente, un colpo di stato militare o altre vie che eludono l'urna. "
 
 Il sostegno diretto di Washington al tentativo di colpo di stato contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro mercoledì non è il primo intervento del genere, poiché gli Stati Uniti hanno una lunga storia di colpi di stato.  Oltre ad affermare che le sanzioni del presidente Donald Trump contro il Venezuela hanno aggravato l'iperinflazione del paese, la penuria di cibo e medicine, una diminuzione della produzione petrolifera e la recessione economica, la lettera aperta critica gli attori internazionali che continuano a sostenere il tentativo di colpo degli Stati Uniti, un'azione che probabilmente causare spargimenti di sangue, caos e instabilità.
 
"Ora gli Stati Uniti e i loro alleati, tra cui  il segretario generale dell'OAS Luis Almagro e il presidente di estrema destra del Brasile, Jair Bolsonaro, hanno spinto il Venezuela nel precipizio. Riconoscendo il presidente dell'Assemblea nazionale Juan Guaido come nuovo presidente del Venezuela - qualcosa di illegale secondo la Carta dell'OAS - l'amministrazione Trump ha accelerato bruscamente la crisi politica del Venezuela nella speranza di dividere l'esercito venezuelano e ulteriormente polarizzare la popolazione, costringendoli a scegliere le parti. L'obiettivo ovvio, e talvolta dichiarato, è di buttare giù Maduro attraverso un colpo di stato ".
 


Per concludere, la lettera aperta chiede che la comunità internazionale sostenga i negoziati tra il governo venezuelano e i suoi oppositori allo scopo di trovare soluzioni praticabili agli attuali problemi politici ed economici del paese.
 
"Nessuna delle due parti in Venezuela può semplicemente sconfiggere l'altra. I militari, ad esempio, hanno almeno 235.000 membri in prima linea e almeno 1,6 milioni nelle milizie. Molte di queste persone combatteranno, non solo sulla base di una credenza nella sovranità nazionale ... ma anche per proteggersi dalla probabile repressione se l'opposizione rovescia il governo con la forza. In tali situazioni, l'unica soluzione è un accordo negoziato ".
 
La chiamata è fatta "per il popolo venezuelano, la regione e per il principio di sovranità nazionale", si legge nella lettera aperta.
 

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Le "non persone" di Gaza di Paolo Desogus Le "non persone" di Gaza

Le "non persone" di Gaza

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei di Fabrizio Verde L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

L'ultimo affronto alla volontà dei popoli europei

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez di Geraldina Colotti Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

Il Venezuela alle urne per il compleanno di Chávez

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio di Marinella Mondaini Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

Gershkovich condannato a 16 anni per spionaggio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura di Michelangelo Severgnini 20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura

20 anni fa a Baghdad: quando cominciò la censura

La crisi del debito Usa, Trump e le criptovalute di Giuseppe Masala La crisi del debito Usa, Trump e le criptovalute

La crisi del debito Usa, Trump e le criptovalute

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa" di Paolo Arigotti La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

La crisi (senza fine) della fu "locomotiva d'Europa"

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti