Non ci sarà Italexit, ma il crollo dell'area euro. Perché sono 2 cose molto diverse

Non ci sarà Italexit, ma il crollo dell'area euro. Perché sono 2 cose molto diverse

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


di Giuseppe Masala


Io ve lo dico per l'ennesima volta. Non c'è #Italexit, ovvero non c'è uscita dell'Italia dall'Euro. C'è semplicemente il crollo dell'area dell'euro e la sua disgregazione. Ci va di lusso se rimarrà un euro mediterraneo con gli iberici, noi, i greci, i belgi i lussemburghesi e i francesi che danno una certa copertura diplomatica e militare. E' una situazione che nella tragedia andrebbe benone visti i chiari di luna: le economie dell'area non sono divergenti e le politiche necessarie sarebbero omogenee. Ma sarà comunque una tragedia, per noi in particolare che veniamo da trenta sciagurati anni di impoverimento, deindustrializzazione e vassallaggio. Non c'è un'Arcadia che ci aspetta fuori dall'euro. C'è la ricostruzione di tutto ciò che è stato distrutto dalla sciagurata e folle idea di auto ridurci a colonia di una presunta civiltà europea che esisteva solo nella testa bacata delle nostre classi dirigenti inette, vendute e sciagurate.



E' andata così. Poi bisognerà sperare pure nella buona sorte: quali saranno i rapporti con i paesi nordici? I balcanici saranno di nuovo terreno di pascolo conteso tra potenze come è stato nella prima parte del secolo scorso? E con la Russia che rapporti avremo? E con la Cina e gli Usa? Ci sono troppe variabili incontrollabili che avvolgono nelle nebbie il cammino. Di nostro dobbiamo solo sperare di riuscire a scegliere una classe dirigente saggia, come quella che abbiamo avuto nel dopoguerra. Ci vorrebbero dei De Gasperi, dei Togliatti, dei Nenni, dei Moro, dei Saragat, dei Terracini, degli Einaudi. E' questa la materia prima che manca.

 

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale di Giorgio Cremaschi La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La Nato va ufficialmente alla terza guerra mondiale

La vera storia del "default russo" spiegata bene di Marinella Mondaini La vera storia del "default russo" spiegata bene

La vera storia del "default russo" spiegata bene

Il Liquidatore entra nella fase finale di Savino Balzano Il Liquidatore entra nella fase finale

Il Liquidatore entra nella fase finale

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

L'inflazione come strumento della lotta di classe di Gilberto Trombetta L'inflazione come strumento della lotta di classe

L'inflazione come strumento della lotta di classe

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti