N-TV: Europol conferma casi di contrabbando di armi occidentali dall'Ucraina

N-TV: Europol conferma casi di contrabbando di armi occidentali dall'Ucraina

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Europol ha registrato casi di commercio di armi da fuoco e altri beni militari dall'Ucraina sul mercato nero, ha affermato un portavoce del servizio di polizia dell'UE, riferisce N-TV. 

Secondo le forze dell'ordine, "gruppi criminali operano attivamente nella regione e stanno effettuando o pianificando il contrabbando di una quantità significativa di armi da fuoco e munizioni, comprese quelle militari". Europol teme che questi armamenti potrebbero finire per cadere nelle mani di gruppi terroristi.

Il rappresentante ufficiale del servizio di polizia dell'UE, Jan Op Gen Oort, ha confermato che le forze dell'ordine sono a conoscenza di numerosi casi di commercio di armi da fuoco e altri beni militari provenienti dall'Ucraina sul mercato nero. I dipartimenti di polizia dei singoli paesi dell'UE non escludono il commercio di armi pesanti. "C'è il rischio che cadano nelle mani di gruppi criminali organizzati o terroristi", ha affermato Op Gen Oort, secondo quanto riporta N-TV.

Un rapporto riservato di Europol, inviato al Consiglio dell'Ue e messo a disposizione dei media, rileva che "gruppi criminali sono attivi nella regione e stanno effettuando o pianificando il contrabbando di una quantità significativa di armi da fuoco e munizioni, comprese quelle militari”.
 
Il rappresentante dell'Europol ha espresso seria preoccupazione al riguardo. Secondo Jan Op Gen Oort, le forze dell'ordine hanno registrato casi in cui persone hanno cercato di lasciare l'Ucraina con armi da fuoco. 

Europol teme che siano stati creati nascondigli lungo il confine ucraino con l'UE per organizzare il contrabbando di armi e munizioni. Questo è successo anche durante la guerra in Jugoslavia negli anni '90. E sappiamo che anche i gruppi criminali italiani hanno acquisito armi provenienti dal conflitto nell’ex Jugoslavia. Op Gen Oort sostiene poi che Europol non esclude che tali annunci "facciano parte della propaganda russa contro la fornitura di armi occidentali", scrive N-TV. 

In Italia non sappiamo quante e quali armi sono state consegnate e promesse al regime di Kiev perché il governo Draghi ha imposto il segreto. Forse è arrivato il momento di fare chiarezza su questo delicato tema. 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La tigre di carta è nuda di Clara Statello La tigre di carta è nuda

La tigre di carta è nuda

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni) di Giuseppe Giannini Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Difendere l'indifendibile (I partiti e le elezioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Libia. 10 anni senza elezioni di Michelangelo Severgnini Libia. 10 anni senza elezioni

Libia. 10 anni senza elezioni

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar di Paolo Arigotti Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

Il nodo Israele fa scomparire l'Ucraina dai radar

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS di Michele Blanco DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

DRAGHI IL MAGGIORDOMO DI GOLDMAN & SACHS

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti