Partiti i camion venezuelani che trasportano ossigeno alla città di Manaus (VIDEO)

Partiti i camion venezuelani che trasportano ossigeno alla città di Manaus (VIDEO)

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Come previsto sono partiti dallo stabilimento di Puerto Ordaz in Venezuela i camion con il carico di ossigeno diretti a Manaus, la capitale dello Stato Amazonas, in Brasile, in emergenza per la nuova ondata del virus che il governo del fascio-liberista Jair Bolsonaro non è in grado di affrontare. 

L’inviato di teleSUR, Ignacio Lemus, tramite Twitter ha pubblicato un video dove si può vedere la partenza dei camion scortati dalla polizia. 

“I camion con l'ossigeno dal Venezuela stanno già andando a Manaus. Arriveranno lunedì mattina al confine con il Brasile e poi dopo altre 16 ore raggiungeranno la capitale dell'Amazzonia, che soffre di un collasso sanitario”, ha affermato il giornalista.

Lo scorso giovedì il ministro degli Esteri Jorge Arreaza aveva annunciato attraverso il suo account Twitter la consegna di ossigeno, "per affrontare l’emergenza sanitaria a Manaus".

Nella città si è verificata una recrudescenza del coronavirus che ha portato il governatore di Amazonas, Wilson Lima, a decretare un coprifuoco di 11 ore al giorno, nonché una restrizione alla circolazione dei trasporti pubblici e privati.

I centri sanitari di Manaus sono saturi, al punto da dover indirizzare i pazienti verso altre località. A ciò si aggiunge la carenza di ossigeno per la cura dei pazienti in gravi condizioni.

Le autorità sanitarie hanno avvertito che una nuova mutazione del coronavirus ha avuto origine a Manaus. Questo si aggiunge a quelli già trovati nel Regno Unito e in Sud Africa.

Ad oggi il Brasile accumula un totale di otto milioni 488mila 99 contagiati e il bilancio delle vittime sale a 209mila 868, mentre lo stato di Amazonas totalizza 231mila casi e seimila 191 morti.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani di Giorgio Cremaschi Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Studiate la storia se non volete diventare come Cingolani

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"   di Bruno Guigue Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Biden e l'idea fantastica di un "vertice delle democrazie"

Ti do un bonus... se non ti ammali! di Savino Balzano Ti do un bonus... se non ti ammali!

Ti do un bonus... se non ti ammali!

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel di Roberto Cursi Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Cuba. 25 novembre, un fiore per Fidel

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti