/ Per Damasco l'accordo USA-Turchia sul cessate il fuoco è ambiguo ...

Per Damasco l'accordo USA-Turchia sul cessate il fuoco è ambiguo e incompleto

 

Per la consigliera presidenziale siriana, Boutheina Shaaban, il termine "zona di sicurezza", utilizzato dai turchi, è "errato" dal momento che la Turchia in realtà vuole una "zona di occupazione".


La consigliera presidenziale siriana, Boutheina Shaaban, ha etichettato l'accordo tra USA e Turchia sul cessate il fuoco come ambiguo e incompleto e denuncia il piano di occupazione di Ankara.

Per la rappresentante siriana, il termine "zona di sicurezza", utilizzato dai turchi, è "errato" e ciò che la Turchia pone è in realtà una "zona di occupazione".

A questo proposito, ha commentato che non esiste una "zona sicura" perché "la semplice presenza di forze straniere nel territorio della Siria è un'area occupata e non un'area sicura".

In questo modo, Shaaban ha ribadito la posizione delle autorità siriane nel denunciare la presenza turca illegale sul suolo siriano.

La consigliera del presidente siriano ha affermato che il raggiungimento di un accordo non significa che sia di interesse per la Siria o che lo approverà.

Inoltre, ha indicato che questa ambiguità nell'accordo non è sorprendente perché "si è scoperto che tutte le dichiarazioni turco-americane sulla zona sicura e l'accordo tra loro non erano precise".

D'altra parte, ha chiarito che Damasco non accetterà mai l'instaurazione dell'autonomia curda nel territorio siriano, simile al Kurdistan iracheno.

"Non ci sono ragioni per questo (autonomia curda ...) La maggior parte dei curdi è una parte preziosa della nostra società, ma alcune organizzazioni hanno preso una decisione politica contraria agli interessi del Paese", ha ricordato.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa