/ Perché la capitana Carola non prova ad entrare nella democratica ...

Perché la capitana Carola non prova ad entrare nella democratica Australia, possibilmente senza farsi sparare?

 


di Antonio Di Siena

In alto nella cartina ci sono, fra gli altri, Cina, India, Indonesia, Pakistan, Bangladesh, Filippine, Vietnam, Thailandia, Birmania, Laos e Cambogia.
8 di questi Paesi sono fra i 20 più popolosi del mondo e uno, il Bangladesh, è il 7° paese al mondo per densità di popolazione con 1092 abitanti per km².
Tutti insieme costituiscono il 50% della popolazione mondiale, per un totale di 3,8 miliardi di persone. 

Di queste circa 1,5 miliardi (poco più dell'intera popolazione del continente africano) vive con meno di 1$ al giorno.

In basso nella cartina c'è l'Australia.

Una nazione enorme (è grande quasi il doppio dell'intera Unione europea) praticamente disabitata. Infatti da quelle parti ci vivono solamente 25 milioni di abitanti. 

Lo stesso numero della Corea del Nord, che però è 64 volte più piccola.

La capitanA Carola, scherzando, ha detto di volerci andare in Australia.

Non a salvare persone però, ma a curare gli albatros che, poverini, c'hanno tanto bisogno.

Ecco, se davvero è così filantropa come ci raccontano, se davvero ci tiene così tanto ad aiutare i disperati, faccia una cosa.

Provi a radunare una decina di questi poveri cristi, li metta su una barca e faccia rotta verso la democratica Australia.

Dopodichè forzi il blocco navale che inevitabilmente troverà e li porti in salvo in una terra ricca, vuota e civile.

Possibilmente senza farsi sparare.


Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa