Perché la Cina è al riparo dalle nubi finanziarie occidentali

Perché la Cina è al riparo dalle nubi finanziarie occidentali

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


Come mio solito, stamane all'alba ho letto Global Times. Due notizie alla ribalta. Deutsche Bank proietta la crescita del pil cinese quest'anno al 6%. La seconda, molti investitori esteri si stanno indirizzando verso l'azionario e l'obbligazionario delle piazze finanziarie cinesi. In Occidente c'è turbolenza. In Cina, con la fine della politica di zero covid, gli spiriti animali, indirizzati da direttive governative, si stanno liberando dopo 3 anni. Ma non si può capire il tutto se non si va alla fonte.

E' la fonte è 4 anni fa, quando la dirigenza cinese, vedendo turbolenze mondiali, da lì a poco  ci sarebbe stata la guerra in Europa, indirizzò gli operatori economici verso la strategia della "doppia circolazione": accanto al commercio estero, occorreva potenziare la domanda interna, in termini di consumi, di domanda di servizi, di marxiane condizioni generali della produzione (infrastrutture, ambiente, innovazione, salto tecnologico), di allargamento dei fruitori dei servizi di istruzione ad  alto livello, di reflazione salariale, innanzitutto nelle campagne e poi nelle aree urbane, di rivitalizzazione dell'artigianato e delle microimprese, viste come Terza Gamba accanto a colossi pubblici e privati.

Per tre anni questa strategia fu congelata, anche se si immisero centinaia di miliardi di fondi pubblici. In piu', lo zero covid congelò la spesa privata. A dicembre il via libera per tutti. Ora questi fondi sono investiti nell'economia reale, i crediti di imposta servono per investimenti della Terza Gamba, quanto ai cittadini cinesi abbiamo il fenomeno, osservato anche da noi, della "spesa per vendetta", cioè quei consumi che durante il lockdown furono sospesi e ora esplodono.

Si parla di un eccesso di risparmio in questo ambito di 580 miliardi. La doppia circolazione sta funzionando, con trasmissione economica in altre parti del mondo, il tutto con inflazione moderata e prezzi alla produzione in deflazione. Una strategia di politica monetaria e fiscale di pieno successo. Ora avranno il problema di fare entrare nel mercato del lavoro i disoccupati che ci sono stati durante il lockdown, di ridurre il fenomeno del 996, vale a dire di orari di lavoro lunghi, specie nell'high tech, di aumentare i redditi agricoli, di risolvere il problema delle case in vendita. Ma il piu' è fatto, se pensiamo alla depressione economica occidentale vitalizzata ormai quasi solo da carta finanziaria. La Cina non segue gli Usa: i colossi high tech vengono tenuti a bada, piuttosto si dà estrema importanza a costruire una rete di PMI che, grazie alla loro inventiva, trasferiscano schumpetariamente innovazione a medie grandi imprese. Noi facevamo così, un tempo andato. Non lo facciamo piu'.

________

LEGGI DI PASQUALE CICALESE:

"PIANO CONTRO MERCATO: PER UN SOLARIO SOCIALE DI CLASSE"

 

Pasquale Cicalese

Pasquale Cicalese

 

Economista. Ha aperto un canale telegram: pianocontromercato
 
 

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Israele arranca – Salvo Ardizzone di Giacomo Gabellini Israele arranca – Salvo Ardizzone

Israele arranca – Salvo Ardizzone

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza di Michele Blanco Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Piketty e le conseguenze economiche dell'ineguaglianza

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti