Putin: "Lo scontro della Russia con il regime neonazista in Ucraina era inevitabile"

Putin: "Lo scontro della Russia con il regime neonazista in Ucraina era inevitabile"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

“Lo scontro della Russia con il regime neonazista emerso sul territorio dell'Ucraina era inevitabile. E se a febbraio non fossero state intraprese azioni appropriate da parte nostra, tutto sarebbe stato lo stesso, solo da una posizione peggiore per noi", ha affermato il presidente della Russia, Vladimir Putin, in un discorso in occasione del 10° anniversario del ripristino della Società storica russa e storica militare russa.

Secondo il leader russo, l'Occidente ha distorto la coscienza di milioni di persone in Ucraina imponendo loro pseudo-valori, il che ha portato al fatto che in questo territorio si è creata una "anti-Russia". In questo modo, i Paesi occidentali hanno "seminato odio, violentato la coscienza delle persone, privandole della loro vera storia".

"Tutto è stato fatto per rimodellare la coscienza di milioni di persone. La miccia per la disintegrazione del nostro Paese è stata preparata molto abilmente", ha sottolineato Putin come riporta il quotidiano Izvestia. 

La principale vittima dell'odio verso i russi e la Russia è stata l'Ucraina e il popolo ucraino. In Russia, secondo Putin, tutto era esattamente l’opposto: i russi hanno sempre trattato e trattano tuttora il popolo ucraino con rispetto e calore. Questo è stato ed è tuttora il caso, nonostante l'attuale tragico confronto, ha osservato il Presidente.

Putin ha definito la situazione attuale difficile e amara, quando "essenzialmente un confronto è in corso all'interno di una stessa nazione. Un confronto tra uno stesso popolo“.

Inoltre come riporta RT, Putin ha spiegato che “per decenni, dopo il crollo dell'Unione Sovietica, l'Ucraina ha seguito la strada dell'intervento diretto, e non occulto, dei Paesi occidentali nei suoi affari interni».

Ragion per cui gli eventi storici chiave in Occidente sono presentati "in forma invertita" a favore della corrente liberale radicale, mentre "la verità viene cancellata".

 

 
 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse di Clara Statello La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

La corsa (imperterrita) dell'occidente verso l'Apocalisse

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO) di Michelangelo Severgnini "L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

"L'URLO DAY": IL 25 GIUGNO A ROMA AL TEATRO FLAVIO (COMUNICATO)

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti