Tuttavia, il presidente russo ha sottolineato che l'obiettivo di Mosca non è quello di "minacciare nessuno"

Putin: "Metteremo in servizio armi moderne che altri paesi non hanno ancora"


Il presidente della Russia, Vladimir Putin, ha dichiarato che il suo Paese metterà in servizio armi che non sono ancora disponibili per altre nazioni, ma ha affermato che Mosca non lo farà con l'obiettivo di "minacciare" nessuno e ha sottolineato intenzione di fare tutto il possibile per "dare impulso al processo di disarmo".
 
"Il nostro esercito e la marina hanno dimostrato la loro grande preparazione [per agire] e intendiamo costruire capacità di difesa, mettere in servizio i moderni sistemi ipersonici, laser e di altre armi che nessun altro paese ha ancora", ha spiegato oggi nelil quadro di un incontro con alti militari.
 
Tuttavia, in tale contesto, il presidente russo ha affermato che non è "un motivo per minacciare nessuno".
"Al contrario, siamo pronti a fare tutto ciò che ci corrisponde per promuovere un processo di disarmo, anche tenendo conto dei nostri sistemi di armi innovativi, il cui compito è solo quello di garantire la sicurezza, tenendo conto delle crescenti minacce per noi", ha ribadito Putin.
 
Allo stesso tempo, il capo dello stato russo ha sottolineato che anche il livello di addestramento delle forze armate è di grande importanza per le capacità difensive del paese.
 

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti