Raisi e Putin sostengono il rafforzamento dei legami tra Iran e Russia

Raisi e Putin sostengono il rafforzamento dei legami tra Iran e Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

In una dichiarazione rilasciata oggi, il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov ha affermato che i capi di Stato della Repubblica islamica dell'Iran, Seyed Ebrahim Raisi, e della Federazione russa, Vladimir Putin, hanno avuto una telefonata alla vigilia del vertice dell'Organizzazione per la cooperazione (SCO), che si terrà il prossimo 17 settembre nella capitale tagika, Dushanbe.

I due leader si sono espressi sulle importanti questioni regionali legate, in particolare, ai dialoghi sull'accordo nucleare firmato nel 2015 e alla cooperazione per combattere la nuova pandemia da COVID-19.

"Le parti hanno discusso varie questioni nell'agenda internazionale, inclusa la situazione intorno al Piano globale di azione congiunta (PIAC o JCPOA,)", si legge nella nota .

Durante la conversazione, Raisi ha auspicato lo sviluppo e l'approfondimento il più possibile delle relazioni commerciali ed economiche tra Teheran e Mosca in tutti gli aspetti.

Allo stesso modo, il presidente iraniano ha sottolineato la necessità di una cooperazione continua tra i due Paesi nella lotta al coronavirus, anche nel campo della produzione congiunta di vaccini. "Questa cooperazione deve continuare fino alla completa eradicazione di questa malattia globale", ha ribadito Raisi.

La Repubblica Islamica parteciperà come osservatore al vertice della SCO, ma si prevede che il suo ingresso come membro dell'alleanza da parte di altri Paesi membri sarà approvato.

Putin ha dovuto isolarsi a causa di casi di coronavirus nella sua cerchia ristretta, quindi parteciperà al vertice in videoconferenza e non di persona, come inizialmente previsto.

La SCO è un'organizzazione intergovernativa fondata nel 2001 nella città cinese di Shanghai dai leader di Cina, Kazakistan, Kirghizistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan.

Iran, India, Pakistan, Afghanistan e Mongolia sono paesi osservatori dell'organismo, mentre Turchia, Bielorussia e Sri Lanka collaborano con la SCO come interlocutori.

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Alle armi siam... Von Der Leyen Alle armi siam... Von Der Leyen

Alle armi siam... Von Der Leyen

Lula e la causa palestinese di Fabrizio Verde Lula e la causa palestinese

Lula e la causa palestinese

Gli "utili idioti" del sistema? di Leonardo Sinigaglia Gli "utili idioti" del sistema?

Gli "utili idioti" del sistema?

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni) di Giuseppe Giannini Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Una democrazia dell'apparenza (la violenza delle istituzioni)

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba di Hernando Calvo Ospina Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

Le manovre USA per screditare le Forze Armate Rivoluzionarie di Cuba

La Hybris umana e il miraggio della Pace di Giuseppe Masala La Hybris umana e il miraggio della Pace

La Hybris umana e il miraggio della Pace

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Tassare i ricchi di Michele Blanco Tassare i ricchi

Tassare i ricchi

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti