Reuters: nel nuovo pacchetto di aiuti degli Stati Uniti a Kiev per la prima volta proiettili a lungo raggio

Reuters: nel nuovo pacchetto di aiuti degli Stati Uniti a Kiev per la prima volta proiettili a lungo raggio

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Gli Stati Uniti stanno preparando un nuovo pacchetto di aiuti militari per l'Ucraina che includerebbe la fornitura di missili a lungo raggio per la prima volta dall'inizio del conflitto con la Russia, ha riferito, ieri, l’agenzia Reuters, citando due funzionari statunitensi a conoscenza della questione.

Secondo un informatore dell'agenzia, parte dei fondi stanziati nell'ambito della tranche di oltre 2 miliardi di dollari andranno all'acquisto di piccole bombe ad alta precisione montate su missili (Ground-Launched Small Diameter Bomb, GLSDB) .

Oltre ai GLSDB, il nuovo pacchetto potrebbe includere attrezzature per sistemi di difesa aerea Patriot, munizioni guidate di precisione, nonché sistemi anticarro portatili Javelin, hanno precisato le fonti.

Cosa si sa dei GLSDB?

I proiettili GLSDB, che hanno una portata di 150 chilometri, possono essere lanciati da sistemi lanciamissili multipli occidentali come HIMARS o M270, che Kiev ha già a sua disposizione.

Dall'azienda di armi svedese SAAB, che produce queste munizioni in collaborazione con l'americana Boeing, evidenziano l'elevata precisione dei GLSDB, che sono guidati dal GPS e  colpiscono i loro bersagli entro un raggio di un metro, pur essendo altamente resistenti alle interferenze elettroniche.

La testata del GLSDB è la Small Diameter Bomb I (SDB I). In totale, dal 2006 sono state prodotte più di 20.000 unità e sono in servizio negli Stati Uniti, in Norvegia e in altri 13 paesi, secondo il sito Web SAAB. "Il GLSDB ha la capacità di volare in  traiettorie e manovre non balistiche per attaccare obiettivi che non possono essere raggiunti dalle armi a fuoco diretto convenzionali", riassume così l'azienda i vantaggi di questa testata.

Kiev chiede missili ATACMS con una gittata di 300 chilometri

Nel frattempo, da Kiev hanno chiesto ripetutamente missili ATACMS con una gittata di 300 chilometri. Tuttavia, l'amministrazione del presidente Joe Biden ha consegnato solo missili con una gittata compresa tra 70 e 80 chilometri, respingendo le richieste dell'Ucraina per ATACMS.

Il rifiuto di inviare queste armi a lunga gittata era giustificato all'epoca dal fatto che avrebbero potuto provocare un'escalation del conflitto, visto che questi proiettili possono colpire il territorio russo, compresa la Crimea, che la Casa Bianca considera suolo ucraino.

 

 

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Strage di Suviana e la logica del capitalismo di Paolo Desogus Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Strage di Suviana e la logica del capitalismo

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso di Fabrizio Verde Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

Tra neoliberismo e NATO: l'Argentina sull'orlo dell'abisso

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda di Geraldina Colotti Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

Trent’anni fa, il genocidio in Ruanda

La fine dell'impunità di Israele di Clara Statello La fine dell'impunità di Israele

La fine dell'impunità di Israele

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Lenin, un patriota russo di Leonardo Sinigaglia Lenin, un patriota russo

Lenin, un patriota russo

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso di Giorgio Cremaschi Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il PD e M5S votano per la guerra nel Mar Rosso

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte di Francesco Santoianni Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

Il caso "scientifico" dell'uomo vaccinato 217 volte

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Liberal-Autocrazie di Giuseppe Giannini Liberal-Autocrazie

Liberal-Autocrazie

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare di Michelangelo Severgnini Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Togg fii: l’Africa è un posto dove restare

Il primo dei poveri di Pasquale Cicalese Il primo dei poveri

Il primo dei poveri

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La crisi nel Corno d’Africa di Paolo Arigotti La crisi nel Corno d’Africa

La crisi nel Corno d’Africa

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti