Rivelato il collegamento tra Soros e gli attacchi sotto falsa bandiera ad opera della CIA

Rivelato il collegamento tra Soros e gli attacchi sotto falsa bandiera ad opera della CIA

Il miliardario George Soros, importante finanziatore della campagna per le elezioni presidenziali di Hillary Clinton, ha avuto collegamenti con un attacco terroristico nella ex Cecoslovacchia.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

In un'epoca di attacchi terroristici sotto falsa bandiera, un documento della CIA riservato, risalente al febbraio 1987, rivela il collegamento del miliardario George Soros con un attacco terroristico in Cecoslovacchia, lo riporta il giornalista investigativo Wayne Madsen in un articolo pubblicato sul suo portale, Infowars.


 
I fondi di Soros erano destinati agli avversari dei governi comunisti. Tra questi gruppi il "pro-democrazia" come Carta 77, il primo nucleo di resistenza organizzata contro il governo cecoslovacco alla fine del 1980.
 
Secondo il giornalista, un terzo dei fondi della Carta 77 preveniva dalla Soros Foundation, e un altro numero consistente di entità collegate con la CIA, e il National Endowment for Democracy degli Stati Uniti (NED).
 
"I fondi sono stati destinati a rafforzare Carta 77 ed i loro capi, oltre a finanziare atti terroristici in Cecoslovacchia", ha scritto Madsen.
 
Secondo il documento della CIA citato dal ricercatore, "gruppi estremisti finanziati da Soros e dalla NED hanno effettuato un attacco terroristico contro la sede del Partito comunista della Cecoslovacchia a Ceske Budejovice e provato altri attacchi alle sedi del partito in altre città."
 
Inoltre, la CIA ritiene che l'attacco è stato effettuato al fine di mobilitare, la "generalmente svogliata" popolazione cecoslovacca.
 
Attualmente Soros, che ha finanziato "atti terroristici sotto falsa bandiera, è un importante finanziatore della campagna di Hillary Clinton", ha concluso Madsen.

Potrebbe anche interessarti

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi? di Francesco Erspamer  Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Dove sono ora quei 12 milioni di italiani che votarono per Renzi?

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle di Paolo Desogus Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

Le preoccupazioni di Draghi per la Dad sono fasulle

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia di Giorgio Cremaschi La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

La prima (velenosa) porcata dell'anno di Draghi e compagnia

Putin ha preso la decisione di Marinella Mondaini Putin ha preso la decisione

Putin ha preso la decisione

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International... di Savino Balzano Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass, quei "fascisti" di Amnesty International...

Green Pass: si o no? di Alberto Fazolo Green Pass: si o no?

Green Pass: si o no?

Il Ventennio dell'euro di Thomas Fazi Il Ventennio dell'euro

Il Ventennio dell'euro

"Profitti zero": Siamo alla fase finale di Pasquale Cicalese "Profitti zero": Siamo alla fase finale

"Profitti zero": Siamo alla fase finale

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"... di Gilberto Trombetta Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Torna di moda la fake delle fake sulla "Germania virtuosa"...

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia di Michelangelo Severgnini Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia

Le 2 manifestazioni di Tripoli e l’accordo Salvini-Rackete sulla Libia