/ Siria, due attacchi respinti: il primo di Israele a Damasco, l'al...

Siria, due attacchi respinti: il primo di Israele a Damasco, l'altro dei terroristi a Tartous

 

Due attacchi successivi si sono verificati nella notte tra ieri sera e questa mattina, uno perpetrato dal regime israeliano, l'altro dai gruppi terroristici.


Come riporta Al Manar, nel primo, si è trattato di munizioni leggere sparati dalle alture del Golan occupate da Israele verso la provincia meridionale di Damasco e poi su quella di Quneitra.
 
Secondo l'agenzia di stampa ufficiale siriana Sana, diverse esplosioni sono state ascoltate anche nella periferia sud-occidentale della capitale, visibilmente collegate alle potenti risposte delle difese aeree siriane che hanno abbattuto i missili.
 
Per quanto riguarda il secondo attacco, è stato effettuato utilizzando razzi e droni ed ha preso di mira la base russa Hmeimim, situata sulla costa di Tartus, e ad Jablé e Qardaha. È stato perpetrato da gruppi terroristici
 
Secondo la stazione televisiva iraniana di lingua francese Press TV, ci sono state segnalazioni di un attacco missilistico sull'aeroporto Mezzeh nella periferia di Damasco, ma l'informazione non è stata ancora confermata da fonti siriane.
 
Le esplosioni a sud-ovest della capitale siriana sono dovute ai sistemi antimissile siriani, attivati ??sistematicamente all'avvicinarsi di un drone israeliano che sorvola l'aeroporto di Mezzeh.
 
All'inizio della giornata, alcuni rapporti avevano riferito di colpi sparati nel Golan occupato vicino a una postazione di soldati israeliani.
L'ultimo attacco israeliano risale a metà aprile quando i missili hanno colpito l'aeroporto di Masyaf ad ovest di Hama.
 
Fonte: Al Manar
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa