/ Un numero di caccia F-35B mai visto prima conduce esercitazioni c...

Un numero di caccia F-35B mai visto prima conduce esercitazioni congiunte con la nave d'assalto anfibia USS America

 
 

Circa una dozzina di F-35B Lightning II pienamente operativi sono saliti a bordo della nave d'assalto anfibia USS America (LHA 6) l'8 ottobre durante un’operazione di addestramento di routine nel Pacifico orientale.

 

Gli F-35B sono assegnati al Marine Fighter Attack Squadron (VMFA) 122, 3rd Marine Aircraft Wing, I Marine Expeditionary Force.

 

L'F-35B combina una varietà di capacità specializzate in un solo aereo, come la tecnologia stealth, l'attacco elettronico, la tecnologia avanzata dei sensori e l'elevata capacità di carico utile, il tutto mantenendo l'agilità per cui i caccia sono noti. La flessibilità che ne deriva consente al solo F-35B di compiere missioni che altrimenti richiederebbero più velivoli.

 

Con i progressi nei sensori e nella tecnologia di rete, l'F-35B è in grado di condividere un'immagine superiore del campo di battaglia con altri piloti che pilotano piattaforme diverse come l'H / A-18 Hornet o l'AV-8B Harrier. Il risultato è un effetto moltiplicatore di forza per la flotta di velivoli esistente del Corpo dei Marines che illumina il campo di battaglia per tutti i piloti amici nel cielo.

 

Il tenente colonnello John Dirk, comandante in carica, VMFA 122, ha sottolineato l'importanza di poter condurre l'addestramento in un ambiente congiunto e ha dichiarato che l'addestramento è stato un successo.

 

“La formazione è andata molto bene. Siamo stati in grado di sostenere un alto tasso di sortita, con un'alta condizione di prontezza, mentre interagivamo con più navi e aerei attraverso una serie di missioni", ha detto il tenente colonnello Dirk. "Per combattere insieme dobbiamo allenarci insieme, e non c'è addestramento migliore del Corpo dei Marine-Marina che vivere insieme, dare istruzioni e volare via dalle navi della Marina dove possiamo rafforzare le nostre relazioni, maturare le nostre tattiche ed esercitare le capacità del presente per le sfide del futuro”.

 

All'inizio di quest'anno, il capo delle operazioni navali e il comandante del Corpo dei Marines hanno sottolineato il valore della collaborazione delle forze marine con i combattenti di superficie. Particolare enfasi è stata posta sulla combinazione delle navi Landing / LHD (Landing / LHD) di atterraggio con capacità di aviazione superiori all'F-35B.

 

"Questo è stato il dispiegamento del maggior numero di F-35 mai messi in mare e per due settimane abbiamo testato i tassi di sortita, i cicli di coperta alla prova e il controllo multi-nave alla prova, il tutto sottolineando la comunicazione collegamenti e tattiche che ci consentiranno di avere successo in qualsiasi ambiente di combattimento, in qualsiasi parte del mondo, come squadra congiunta del Corpo dei Marine-Marina”, ha affermato Dirk.

 

Il capitano Luke Frost, ufficiale in comando, USS America, ha affermato che il fatto di addestrare gli F-35 con l'America è stata un'opportunità per migliorare le capacità di combattimento congiunto tra la Marina e il Corpo dei Marines.

Fonte: Defence Blog
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa