"Una curvatura dei poteri presidenziali". Repubblica getta definitivamente la maschera su Draghi

"Una curvatura dei poteri presidenziali". Repubblica getta definitivamente la maschera su Draghi

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

 

Nulla meglio dell'articolo di oggi pubblicato da Repubblica a firma Stefano Folli, chiarisce lo sfacelo della sinistra in Italia. Folli chiede apertamente "una curvatura" dei poteri del presidente della repubblica stabiliti dalla Costituzione così da consentirgli di continuare a governare stando al Colle.

 

 

In sostanza si chiedono i pieni poteri (!!!!) o a voler esser buoni il passaggio ad una Repubblica Presidenziale o semipresidenziale. Con una differenza non da poco rispetto agli altri paesi che adottano questo sistema come la Francia e la Germania: il Presidente sarà Draghi che non è mai stato eletto manco da una assemblea di condominio.

Chiedono la formalizzazione in Costituzione di un sistema autoritario...questa è la verità. E a chiederlo badate bene, è chi si ritiene il portabandiera della Sinistra, di quella sinistra che ogni tre per quattro da del fascista a chi le si oppone e si appropria dell'eredità di Gramsci e di Terracini. E applaudita e votata di milioni e milioni di pecore belanti.

Avanti così, verso l'abisso, ma dal piedistallo dei Buoni a lanciare Alti Lai agli altri.

 

L'AntiDiplomatico è anche su Telegram. Clicca qui per entrare nel nostro canale e rimanere aggiornato

Giuseppe Masala

Giuseppe Masala

Giuseppe  Masala, nasce in Sardegna nel 25 Avanti Google, si laurea in economia e  si specializza in "finanza etica". Coltiva due passioni, il linguaggio  Python e la  Letteratura.  Ha pubblicato il romanzo (che nelle sue ambizioni dovrebbe  essere il primo di una trilogia), "Una semplice formalità" vincitore  della terza edizione del premio letterario "Città di Dolianova" e  pubblicato anche in Francia con il titolo "Une simple formalité" e un  racconto "Therachia, breve storia di una parola infame" pubblicato in  una raccolta da Historica Edizioni. Si dichiara cybermarxista ma come  Leonardo Sciascia crede che "Non c’è fuga, da Dio; non è possibile.  L’esodo da Dio è una marcia verso Dio”.

 

L'agenda Draghi-Meloni di Giorgio Cremaschi L'agenda Draghi-Meloni

L'agenda Draghi-Meloni

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)   di Bruno Guigue Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Combattere l'imperialismo significa nominarlo (e smascherarlo)

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino di Alberto Fazolo Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Gli aiuti non sono per il popolo ucraino

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona di Thomas Fazi Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Draghi o non Draghi, resta la gabbia dell'eurozona

Von Der Leyen e le elezioni italiane di Pasquale Cicalese Von Der Leyen e le elezioni italiane

Von Der Leyen e le elezioni italiane

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube di  Leo Essen I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

I 25 anni di Google e il potere "ipnotico" di YouTube

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra di Damiano Mazzotti Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Populismo terminale. La dispersione della sinistra e della destra

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti