Venezuela e Russia unite per la costruzione di un mondo multipolare

Venezuela e Russia unite per la costruzione di un mondo multipolare

Il Ministro degli Esteri del governo bolivariano, Delcy Rodriguez, ha incontrato a Mosca il suo omologo Sergey Lavrov

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Fabrizio Verde
 

Visita in Russia per il Ministro degli Esteri del Venezuela, Delcy Rodriguez, che ha incontrato il suo omologo russo Sergey Lavrov. Un’occasione per cementare ulteriormente un rapporto che è già molto saldo. 

 

Sergey Lavrov ha dichiarato che la Russia «ribadisce il proprio forte sostegno alle politiche del governo Maduro». Dichiarazione importante che smentisce certa narrazione mainstream che vuole un Venezuela isolato dalla comunità internazionale e scaricato anche dai suoi alleati storico come la Russia. So tratta di un altro importante riconoscimento internazionale dopo lo storico accordo siglato tra paesi produttori di petrolio, Opec e non, grazie alla fondamentale mediazione del presidente Maduro. 

 

Delcy Rodriguez ha ringraziato la il governo della Federazione Russa per il sostegno dato al governo guidato dal Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro. Plaudendo inoltre alla politica estera della Russia con cui il Venezuela è in stretta alleanza per «la costruzione di un mondo multipolare». 

 

Guerra mediatica contro il Venezuela 

 

Il Ministro degli Esteri venezuelano ha sottolineato come attraverso campagne mediatiche portate avanti dal circuito mainstream internazionale si tenta di «imporre un modello che non rispetta il diritto di autodeterminazione dei popoli e il principio di non ingerenza negli affari interni degli Stati». 

 

Tuttavia, Delcy Rodriguez ha sottolineato che esiste un’alleanza mediatica formata da Russia Today, teleSUR e Prensa Latina capace di contrastare le narrazioni tossiche del mainstream e mostrare al mondo quello che accade nei quattro angoli del globo. 

 

Il Venezuela e Trump

 

In un’intervista rilasciata a Russia Today, il ministro venezuelano, ha affermato che così come fatto a suo tempo con l’amministrazione Obama, il Venezuela imposterà le relazioni con il nuovo presidente USA, Donald Trump, basandosi sul rispetto reciproco e il dialogo diplomatico. 

Potrebbe anche interessarti

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO