Venezuela: i giovani scendono in piazza per difendere la sovranità e condannare il golpe (FOTO)

Venezuela: i giovani scendono in piazza per difendere la sovranità e condannare il golpe (FOTO)

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Migliaia di giovani venezuelani hanno marciato, nella giornata di martedì, nel centro di Caracas a sostegno del governo di Nicolas Maduro, in difesa della sovranità del paese in occasione della commemorazione dei 205 anni della battaglia di La Victoria, in cui i giovani seminaristi sotto il comando di José Félix Ribas, segnarono un modello nella lotta per l'indipendenza. Alla manifestazione di martedì si sono potute apprezzare diverse espressioni del potere popolare con canti, slogan e striscioni colorati contro le minacce del governo degli Stati Uniti di intervenire in Venezuela per rovesciare il governo guidato da Nicolas Maduro. 

 

«Oggi siamo nella città di Caracas per commemorare la Giornata della gioventù. Il presidente Chavez ci ha posto in prima linea ed è per questo che stiamo manifestando nelle strade di Caracas» ha sottolineato Juvenal Ortega, un rappresentante dell’organizzazione giovanile del Partido Socialista Unido de Venezuela (JPSUV), per poi invitare i giovani «allo studio, la cultura, lo sport, ed eliminare l’ozio che causa così tanti danni alla società».



Sostegno a Maduro anche dall’Organizzazione Bolivariana degli Studenti. La rappresentante Loreana Chacón: «Siamo qui per rappresentare la gioventù venezuelana a sostegno del presidente; Grazie ai benefici che abbiamo ricevuto, possiamo essere migliori nelle nostre istituzioni educative», ha dichiarato, invitando i giovani venezuelani a «tenere presente che siamo un popolo e dobbiamo essere uniti».

 

Il rappresentante del Fronte Francisco de Miranda, Peter Moreno, ha partecipato alla convocazione e ribadito il suo sostegno al processo rivoluzionario e al presidente Maduro.

 

«Stiamo commemorando un altro anno della battaglia di La Victoria e oggi vengo a sostenere il presidente Nicolás Maduro, che ha il sostegno della gioventù. Oggi mostriamo alla popolazione e all'opposizione che siamo nelle piazze per difendere questo processo rivoluzionario», ha sottolineato.

Queste eloquenti testimonianze ci mostrano senza ombra di dubbio come sia sballata la narrazione dominante sul Venezuela dove attraverso fake news, diffuse in quantità industriale, si cerca di far passare l’idea che il governo bolivariano sia disprezzato dalle masse popolari e che si tiene ancorato al potere solo grazie alla violenza. Una rappresentazione totalmente falsa e avulsa dalla realtà venezuelana. 



Potrebbe anche interessarti

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista di Francesco Erspamer  Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Ma quale fascismo, quello di Meloni è il classico liberismo atlantista

Sa(n)remo arruolati in guerra di Giorgio Cremaschi Sa(n)remo arruolati in guerra

Sa(n)remo arruolati in guerra

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?   di Bruno Guigue Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

Russia-Occidente: uno scontro di civiltà?

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'(ancien) Regime di Antonio Di Siena L'(ancien) Regime

L'(ancien) Regime

C'era una volta il servizio sanitario nazionale di Gilberto Trombetta C'era una volta il servizio sanitario nazionale

C'era una volta il servizio sanitario nazionale

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara di Michelangelo Severgnini I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

I libici assaltano il complesso dell'Eni a Zuwara

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano di Pasquale Cicalese Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Il "salto tecnologico" cinese e il plusvalore marxiano

Gorbachev: ritorno alla terra di Daniele Lanza Gorbachev: ritorno alla terra

Gorbachev: ritorno alla terra

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente di Damiano Mazzotti Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente

Irriducibili. Viaggio all’interno della fisica e della mente