Zelenski, il Consiglio Onu e i paesi invasi dall'occidente

Zelenski, il Consiglio Onu e i paesi invasi dall'occidente

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Marinella Correggia 

 

Zelensky ha aperto il Consiglio di sicurezza dell'Onu dedicato alla guerra in Ucraina. Ha chiesto che alla Russia, che è fra i 5 membri permanenti del Consiglio, sia tolto il diritto di veto. 

Edi Rama presidente di turno del Consiglio che ha 15 membri in tutto, fra permanenti e di turno, ha legittimato l'apertura di sessione da parte del presidente ucraino.

Ci permettiamo di ricordare che quando a essere attaccati, però, dall'Occidente con le sue comode guerre aeree, erano stati l'Iraq due volte, la Serbia, e la Libia, l'Afghanistan, oltre alla eterna guerra per procura in Siria, ebbene Saddam Hussein, Slobodan Milosevic, Muammar Gheddafi, Bashar Assad e i talebani, NON avevano certo aperto alcuna seduta del Consiglio di sicurezza Onu.   

E c'è di più. Quando la Jamahiriya, sotto le bombe della Nato, nominò il nicaraguense padre Miguel D'Escoto come suo ambasciatore all'Onu, al posto di colui che era subito passato con i cosiddetti "ribelli", gli Usa non gli permisero di entrare e l'Onu nemmeno protestò. Corsi e ricorsi..  

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito di Geraldina Colotti Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

Sostegno a Maduro al campeggio antimperialista a Frassanito

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

L'Unione Europea nella percezione degli italiani di Leonardo Sinigaglia L'Unione Europea nella percezione degli italiani

L'Unione Europea nella percezione degli italiani

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics di Marinella Mondaini Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

Le sanzioni alla Borsa di Mosca e il futuro dei Brics

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Un establishment a corto di credibilità di Giuseppe Giannini Un establishment a corto di credibilità

Un establishment a corto di credibilità

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi" di Michelangelo Severgnini Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

Sahra Wagenknecht, Carola Rakete e i "grandi strateghi"

A cosa serve la proposta di Putin di oggi di Giuseppe Masala A cosa serve la proposta di Putin di oggi

A cosa serve la proposta di Putin di oggi

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti