/ 2000 terroristi fuggono da Hama a Idlib in vista dell'offensiva d...

2000 terroristi fuggono da Hama a Idlib in vista dell'offensiva dell'esercito siriano

 

Più di 2000 terroristi di Jeish Al-Izza sono fuggiti verso Idlib dopo aver subito gravi sconfitte a Hama da parte dell'esercito siriano.


In effetti, i membri di Jeish Al-Izza si sono trasferiti dalle città di Kafr Zita e Al-Latamnah nel nord della provincia di Hama alla città di Jisr Al-Shughour nella campagna occidentale della provincia di Idlib, nonché nella campagna nord-orientale della provincia di Latakia, secondo fonti locali.
 
Secondo le fonti, tale decisione è stata presa dopo un incontro tra il capo del gruppo terroristico del Fronte Al-Nusra (ora Fronte Al-Sham), Abu Muhamad al-Yolani e i leader di Jeish Al-Izza.
 
Kafr Zita e Al-Latamnah - luogo dove si erano trasferiti i terroristi di Jeish Al-Izza - sono stati tra gli ultimi bastioni dei terroristi nel nord di Hama il cui controllo è stato preso dalle forze siriane alla fine di agosto.
 
In effetti, le unità dell'esercito siriano sono poi riuscite a stabilire il loro controllo su tutte le città e le città nelle campagne settentrionali della provincia di Hama e a sud di Idlib.
 
Di fronte a questa sconfitta, i leader di Jeish Al-Izza sono fuggiti dal nord di Hama verso la città di Marat al-Numan, a sud di Idlib.
 
Sembra che anche gli estremisti non siano al sicuro a sud di Idlib a causa degli ultimi considerevoli progressi dell'esercito siriano in quest'area.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa