/ Alberto Negri - Dopo l’Unione Europea non resta che piangere da T...

Alberto Negri - Dopo l’Unione Europea non resta che piangere da Trump

 

L’Europa rischia di sgretolarsi. Il governo di Roma sarà costretto così a rivolgersi a Trump



di Alberto Negri

Se l’Italia non firma al vertice Ue, l’Europa rischia di sgretolarsi. Il governo di Roma sarà costretto così a rivolgersi a Trump, ben felice di infilare un altro cuneo nell’Unione europea da lui ritenuta un’organizzazione dannosa. A questo serve l’annuncio dell’incontro a Washington tra Conte e Trump il 30 luglio: a far capire che l’Italia si rivolgerà al padrone per farsi proteggere. Ovviamente poi il padrone ti tratta a calci nel sedere se non fai i suoi interessi.


Ma questo è un copione ben conosciuto, visto che dalla base di Sigonella gli Usa fanno quel che vogliono in Libia senza neppure farci una telefonata, del resto non lo hanno mai fatto. Per questo fa ridere la Casa Bianca quando afferma il “ruolo cruciale dell'Italia per portare stabilità nella regione del Mediterraneo”.

Ma quando mai? Hanno bombardato Gheddafi più di una volta senza consultarci, hanno abbattuto l’aereo Itavia su Ustica per dare la caccia ai Mig libici dalla Saratoga e lo stato italiano ha dovuto rimborsare le vittime, hanno fatto fuori il nostro migliore poliziotto in Iraq perché aveva liberato un ostaggio. Cerchiamo quindi di non essere crudeli con i migranti: nelle guerre dove i poveri litigano per le mance dei ricchi vincono solo i ricchi.


 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy Change privacy settings
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa