/ Alberto Negri - Gerusalemme capitale e la rimozione della storia

Alberto Negri - Gerusalemme capitale e la rimozione della storia

 

di Alberto Negri*
 

Nel giorno del trasferimento dell’ambasciata Usa a Gerusalemme vale la pena ricordare che sono trascorsi 70 anni dalla fondazione dello stato di Israele e dalla Nakba, la catastrofe del popolo palestinese.

Come scrivono Michele Giorgio e Chiara Cruciati (Israele, mito e realtà- 2018 edizioni Alegre) in questi decenni si è passati da un sionismo socialista, fondato sul mito della conquista della terra e del lavoro, a un nazionalismo religioso segnato dallo spostamento a destra della società ebraica.



Prevale una versione della storia della Palestina con una costante rimozione: nella terra promessa c’è un altro popolo che sente quella terra come propria per il semplice fatto che ci vive da secoli e secoli. Una contraddizione irrisolta tra il mito del focolare ebraico, dove far tornare un popolo a lungo perseguitato, e la realtà di un progetto coloniale di insediamento: Gerusalemme capitale dello stato israeliano significa anche questo.


*Post Facebook del 14 maggio 2018
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa