Armi ad Al Qaeda, come gli Usa fomentano la guerra in Siria

Armi ad Al Qaeda, come gli Usa fomentano la guerra in Siria

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

di Dilyana Gaytandzhieva*

Il Pentagono sta acquistando armi per un valore di 2,8 miliardi di dollari per le zone di conflitto in tutto il mondo. La maggior parte delle armi è destinata alla Siria.

Un certo numero di video di propaganda pubblicati da Hayat Tahrir Al Sham (precedentemente noto come Fronte Al Nusra – il ramo di Al Qaeda in Siria) mostrano che i terroristi sono già stati riforniti di sofisticati missili anticarro americani TOW.

Missili TOW

Gli Stati Uniti hanno designato Hayat Tahrir al-Sham (HTS) come organizzazione terroristica. Tuttavia, i missili statunitensi appaiono in prima linea in Siria utilizzati dallo stesso gruppo designato come organizzazione terroristica.

Questi sistemi d'arma TOW sono stati consegnati dalla Raytheon Company al Corpo dei Marines degli Stati Uniti con un contratto da 1,4 miliardi di dollari (2012-2019). Una parte fu poi spedita in Siria.

Mentre il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha elencato il leader di Hayat Tahrir al-Sham Abu Mohammad al-Julani come un terrorista e ha annunciato una ricompensa di $ 10 milioni per le informazioni che potrebbero portare alla sua cattura, il gruppo terroristico di Jolani è stato ben equipaggiato dagli Stati Uniti in Siria con una serie di missili. Una serie di fughe di notizie riservate negli ultimi anni hanno già messo in luce il ruolo guida degli Stati Uniti nell'armare i miliziani in Siria.

I filmati di propaganda pubblicati dall'agenzia di stampa Ibba, collegata all'organizzazione terroristica HTS, mostrano i terroristi addestrati a utilizzare sistemi d'arma americani BGM-71 TOW, sistemi anticarro Kornet e Konkurs nella provincia siriana di Idlib (Telegram @new_militarycolumnist )

 Armi non standard

I documenti ottenuti dal registro dei contratti federali degli Stati Uniti rivelano che l'US Army Contracting Command (ACC) Picatinny Arsenal ha incaricato otto società americane di procurarsi armi standard non statunitensi dal 2020 al 2025. Secondo la sollecitazione del Pentagono W15QKN-19-R-0049 "Armi, parti e accessori non standard”, le consegne includeranno i “teatri di conflitto”.

Appaltatori del Pentagono

Le società statunitensi, incaricate delle forniture di armi standard non statunitensi, sono: TLG Worldwide, LLC, Multinational Defense Services LLC, Greystone CS3 LLC, Global Ordnance LLC, UDC USA, Inc., Culmen International, LLC, Blane International Group, Inc. ., Sierra Four Industries Corp. Il valore potenziale degli otto contratti è di 350 milioni di dollari per un periodo di 5 anni, dal 2020 al 2025.

Secondo il Federal Procurement Data System degli Stati Uniti , le otto società hanno già ricevuto ordini per un valore stimato di 25 milioni di dollari ciascuna o 200 milioni di dollari combinati nell'ambito del programma del Pentagono di 5 anni per forniture di armi standard non statunitensi. Si tratta di armi straniere che non sono compatibili con lo standard militare degli Stati Uniti, quindi non possono essere utilizzate dal suo esercito e saranno consegnate come aiuto militare a terzi.

 

Modelli e paese di origine delle armi

Secondo le descrizioni delle armi, queste armi standard non statunitensi dovrebbero provenire da Bulgaria, Serbia e Romania. La sollecitazione del Pentagono W15QKN19R0049 specifica che "le istruzioni di spedizione per il destinatario (destinazione della spedizione) saranno fornite prima della data di consegna prevista per gli articoli richiesti in questa richiesta".

Gli appaltatori statunitensi devono procurarsi i seguenti articoli da queste particolari fabbriche in Bulgaria, Serbia e Romania:

Arsenale di nuova produzione, fucile modello bulgaro AR-M1

Nuova produzione Zastava, Serbia modello M84 Mitragliatrice

Nuova produzione UM Cugir, Romania mitragliatrice da 12,7 mm simile a DShK (M)

Nuova Produzione Carfil, Romania AG7S

Arsenale di nuova produzione, modello bulgaro ATGL-H

Gli appaltatori che lavorano nell'ambito del programma non sono autorizzati a pubblicare o rilasciare pubblicamente in altro modo specifiche di informazioni contrattuali come quantità di articoli o destinazioni. 

Gli appaltatori non sono inoltre autorizzati a pubblicare o altrimenti rilasciare pubblicamente immagini o identità identificabili del personale governativo coinvolto nel programma senza specifica autorizzazione. Ciò include materiale di marketing e pubblicazione sui social media.

Certificati dell'utente finale

La sollecitazione del Pentagono descrive i seguenti "scenari di consegna":

15.000 pz. ogni fucile stile AK/AKM da 7,62x39 mm deve essere consegnato a Podhum, in Croazia. Il governo degli Stati Uniti intende fornire un certificato utente finale CAT 1 (EUC) firmato dall'USG per questo requisito. La condizione accettabile per questo requisito è quella eccedente o migliore. Questi elementi sono richiesti urgentemente.

Il certificato per l'utente finale (EUC) di categoria 1 viene rilasciato dal governo degli Stati Uniti a terzi, diversi dai governi per "scopi di difesa". Ciò significa praticamente che gli Stati Uniti possono fornire armi a miliziani e non a Stati con il pretesto "per difesa".

60 pz. ogni mitragliatrice 7.62x54R MG-1M da Arsenal, Bulgaria deve essere consegnata a Anniston Army Depot, AL, USA. 

Il governo degli Stati Uniti intende utilizzare questi articoli per scopi di difesa, incluso il trasferimento tramite sovvenzioni, programmi di istruzione e addestramento militare internazionale (IMET), vendite militari estere (FMS) e altre autorità di assistenza alla sicurezza e cooperazione in materia di armamenti, al governo del Burkina Faso. Le proposte dovrebbero includere una discussione del certificato dell'utente finale appropriato e del firmatario da utilizzare per effettuare l'esportazione di queste merci dalla Bulgaria negli Stati Uniti, dato l'uso previsto dal governo degli Stati Uniti per scopi di difesa. Condizione accettabile per questo requisito è che gli articoli devono essere di nuova produzione, prodotti dopo l'aggiudicazione del contratto.

È interessante notare che, sebbene le armi siano destinate a "scopi di difesa" per il governo del Burkina Faso, le armi devono essere consegnate all'Anniston Army Depot, AL, USA.

16 pz. ciascuna di fabbricazione rumena, nuova produzione, mitragliatrici da 12,7x108 mm simili a DShK(M) con accessori da consegnare all'aeroporto internazionale di Aden Adde/Mogadiscio (MGQ), Somalia con destinazione finale dell'Ufficio di supporto delle Nazioni Unite per AMISOM UNSOS.

 Il governo degli Stati Uniti intende fornire un certificato di utente finale di categoria 3 firmato dal governo della Somalia per questo requisito. Condizione accettabile per questo requisito è che gli articoli devono essere di nuova produzione, prodotti dopo l'aggiudicazione del contratto.

350 pz. di ogni lanciatore RPG-7 deve essere consegnato all'aeroporto di Kabul in Afghanistan. L'USG intende fornire un certificato di utente finale di categoria 3 firmato dal governo dell'Afghanistan per questo requisito. Condizione accettabile per questo requisito è che gli articoli devono essere di nuova produzione, prodotti dopo l'aggiudicazione del contratto.

100 pz. di ogni lanciatore SPG-9 deve essere consegnato a Camp Arifjan, Kuwait.

 Il governo degli Stati Uniti intende fornire un certificato di utente finale di categoria 3 firmato dal governo dell'Iraq per questo requisito. 

La condizione accettabile per questo requisito è la condizione New Old Stock o migliore. Questi elementi sono richiesti urgentemente .

Il certificato di utente finale di categoria 3 viene rilasciato dal governo degli Stati Uniti "per fornire l'articolo agli alleati impegnati insieme agli Stati Uniti in un conflitto armato con un nemico comune". È interessante notare che, sebbene le armi debbano essere esportate con un certificato di utente finale firmato dal governo iracheno, la loro destinazione non è l'Iraq, ma il campo militare statunitense di Arifjan in Kuwait.

Pistola fumante della task force

Perché il Pentagono sta pianificando di spedire 15.000 pezzi di fucili in stile AK47 (dalla Bulgaria e dalla Serbia) a un deposito a Podhum, in Croazia, sebbene la Croazia non sia l'utente finale di questi fucili?

Il Pentagono ha schierato un'unità segreta del comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti in codice denominata Task Force Smoking Gun in Croazia dal 2017 a sostegno del programma Train and Equip del comando delle operazioni speciali degli Stati Uniti (USSOCOM) in Siria. Secondo le e-mail trapelate , pubblicate da Arms Watch nel 2019, la Task Force Smoking Gun ha gestito un deposito di armi nella città croata di Podhum vicino all'aeroporto di Rijeka da dove i vettori americani commissionati dal Pentagono (Atlas Air e Kalitta Air) hanno trasportato il carico militare alla base aerea statunitense di Al Udeid in Qatar.

Secondo i documenti trapelati del 2019, pubblicati da Arms Watch, le armi che la Task Force Smoking Gun ha dirottato in Siria, provenivano dalla Serbia. Gli acquirenti erano quattro società americane che erano state incaricate dal governo degli Stati Uniti di fornire armi non standard statunitensi (armi non utilizzate dall'esercito degli Stati Uniti): Sierra Four Industries, Orbital ATK, Global Ordnance e UDC.

I Passaporti hanno rivelato quali funzionari del governo degli Stati Uniti e appaltatori privati ??avevano ordinato, ispezionato e accettato le armi. Gli stessi nomi sono stati elencati dal Pentagono come destinatari di un premio del comando centrale degli Stati Uniti in riconoscimento del loro sostegno al programma siriano Train and Equip, il programma statunitense per armare i terroristi in Siria.

I nuovi contratti del Pentagono 2020 per fucili bulgari e serbi, destinati a Podhum, in Croazia, sono stati assegnati alle stesse società statunitensi: Sierra Four Industries, Global Ordnance e UDC, già esposte per forniture illegali di armi alla Siria.

Al Qaeda in Siria

Il principale gruppo militare attivo in Siria attualmente è Hayat Tahrir al-Sham (HTS) a Idlib. Il gruppo terroristico era precedentemente noto come Fronte Al Nusra, l'affiliato di Al Qaeda in Siria, ma si è ribattezzato HTS per ricevere gratuitamente aiuti militari dai paesi occidentali. Ciò toglie ogni dubbio sul fatto che Al Qaeda sarà il destinatario di queste armi in Siria.

Potrebbe anche interessarti

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi di Giorgio Cremaschi I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

I diversi modi di licenziare e quello unico di essere servi

Thomas Piketty, la Cina e Noi   di Bruno Guigue Thomas Piketty, la Cina e Noi

Thomas Piketty, la Cina e Noi

La Stampa parla apertamente di "governo militare" di Thomas Fazi La Stampa parla apertamente di "governo militare"

La Stampa parla apertamente di "governo militare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare" di Antonio Di Siena L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

L'agenda politica dietro il "lasciapassare"

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti