Assange trasferito nella prigione di Belmarsh, la "Guantanamo britannica"

Assange trasferito nella prigione di Belmarsh, la "Guantanamo britannica"

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, è stato trasferito nella prigione di Belmarsh, conosciuta come "la Guantanamo" del Regno Unito.

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!


In attesa che il tribunale di Londra lo processi, il fondatore di  Wikileaks, Julian Assange, sarà mandato nella prigione Belmarsh, ha riferito il suo amico Vaughan Smith, una delle ultime persone a fare visita al giornalista australiano prima del suo arresto.

La polizia britannica, che agisce per conto degli Stati Uniti, ha arrestato giovedì scorso l'attivista e fondatore del sito Wikileaks presso l'Ambasciata dell'Ecuador a Londra, dopo che il governo ecuadoriano gli ha ritirato asilo politico concesso nel 2012.
 
Il carcere di Belmarsh, nel sud-est di Londra, è considerato una delle prigioni più pericolose e sovraffollate del Regno Unito e ha una popolazione carceraria di quasi 1.000 detenuti, secondo un rapporto ufficiale pubblicato nel 2018.
 
Questa prigione riceve diversi tipi di criminali, da quelli a basso rischio ad alcuni dei più pericolosi del paese.
 
Col tempo, Abu Qatada, uno dei leader di Al-Qaeda, accusato di aver gestito i presunti tentativi di attentati nella capitale britannica nel 2005, era stato anche trasferito proprio in questa prigione.
 

Potrebbe anche interessarti

Una rosa bianca in onore di José Martí di Geraldina Colotti Una rosa bianca in onore di José Martí

Una rosa bianca in onore di José Martí

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

 COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA di Leonardo Sinigaglia  COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

COSA PREVEDE LA RIFORMA DELLA LEGGE SOCIETARIA IN CINA

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington? di Giacomo Gabellini Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

Armi ad Israele: a che gioco sta giocando Washington?

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico" di Marinella Mondaini FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

FT - Nell'UE si teme ora "l'effetto Fico"

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

La violenza del capitale di Giuseppe Giannini La violenza del capitale

La violenza del capitale

Toti e quei reati "a fin di bene" di Antonio Di Siena Toti e quei reati "a fin di bene"

Toti e quei reati "a fin di bene"

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti di Gilberto Trombetta Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Mercato "libero" e vincolo interno: uno studio di Assoutenti

Gli ultimi dati del commercio estero cinese di Pasquale Cicalese Gli ultimi dati del commercio estero cinese

Gli ultimi dati del commercio estero cinese

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard di Paolo Arigotti Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Gaza (e Cisgiordania), tra massacri e doppi standard

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario di Michele Blanco Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Thomas Piketty e il capitalismo finanziario

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti