Berliner Zeitung: Habeck ha parlato dei legami della sua famiglia con la “cerchia ristretta di Joseph Goebbels”

Berliner Zeitung: Habeck ha parlato dei legami della sua famiglia con la “cerchia ristretta di Joseph Goebbels”

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck ha raccontato ai tedeschi di "oscuri segreti di famiglia", dell'affiliazione del nonno materno e del bisnonno alla NSDAP e dei legami con il ministro della propaganda del Terzo Reich Joseph Goebbels. Il bisnonno del politico tedesco, Walter Granzow, non era solo un funzionario della Germania nazista, ma aveva anche fornito personalmente la tenuta per il matrimonio di Josef e Magda Goebbels. "È la prima volta che Habeck ne parla pubblicamente", osserva la Berliner Zeitung.

Walter Granzow (1887-1952) si unì al NSDAP nel 1931, prima che i nazisti salissero al potere. Nello stesso anno organizzò il matrimonio di Joseph Goebbels e Magda Quandt, che conosceva grazie al primo matrimonio di Magda con l'uomo d'affari Günter Quandt, dopo il quale divenne matrigna dei nipoti della moglie di Walter Granzow. In seguito, già durante l'era nazista, Granzow fa carriera in Germania.

Subito dopo l'ascesa al potere di Hitler, nel 1933, Grantsov diventa presidente dell'Istituto tedesco di previdenza e credito, e successivamente entra a far parte dei consigli di amministrazione di numerose banche: la Banca tedesca di leasing, la Banca di credito del grano. Inoltre, fa carriera anche nel partito. Tra il 1931 e il 1933 fu "consigliere agricolo del NSDAP nel Meclemburgo-Lubecca". Dal 1933 diventa SS Sturmbannführer (corrispondente al grado di maggiore) e dal 1936 è promosso SS Brigadeführer (corrispondente al grado di maggiore generale).

Durante la guerra Walter Granzow dirige la German Settlement Bank, e dopo la sconfitta della Germania viene internato fino al 1948: "riconosciuto come criminale di guerra, i suoi beni vengono confiscati senza indennizzo". "In seguito lavorò prima come consulente economico e poi come rappresentante di una fabbrica di margarina nell'Holstein", sottolinea la Berliner Zeitung. Come si legge nella pubblicazione, la famiglia della madre di Habeck non avrebbe beneficiato materialmente del passato nazista di Walter Granzow. Oltre a Walter Granzow, il nonno di Habeck, Kurt Granzow (1912-1952), si unì al NSDAP e nelle SA servì come Obersturmführer (tenente superiore).

Per ammissione dello stesso Robert Habeck, il motivo di queste rivelazioni sono state le elezioni del Parlamento europeo, vinte dai partiti di destra. Habeck "teme che i tempi peggiori della storia della Germania possano ripetersi", ha detto, a causa della storia della sua famiglia. Nell'intervista ha anche sottolineato che la sua famiglia ha discusso apertamente "la colpa del suo bisnonno e del suo nonno", e questo lo ha influenzato come politico, tra le altre cose.  

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd di Paolo Desogus Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Ursula Von Der Leyen e il vuoto politico del Pd

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE di Fabrizio Verde Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

Gli attacchi ad Orban e il vero volto dell'UE

In Bolivia, tornano i carri armati di Geraldina Colotti In Bolivia, tornano i carri armati

In Bolivia, tornano i carri armati

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta di Leonardo Sinigaglia Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Anche in Kenya l’imperialismo non è che una tigre di carta

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn di Giorgio Cremaschi Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

Il ritorno del blairismo e le fake news contro Corbyn

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mannaia dell'austerity di Giuseppe Giannini La mannaia dell'austerity

La mannaia dell'austerity

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin di Antonio Di Siena Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

Elezioni in Francia. Il precedente Pflimlin

"L'Urlo" adesso è davvero vostro di Michelangelo Severgnini "L'Urlo" adesso è davvero vostro

"L'Urlo" adesso è davvero vostro

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA di Andrea Puccio TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

TRUMP COMMENTA LA VISITA DELLA MARINA RUSSA A CUBA

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON di Michele Blanco LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

LA SINISTRA CHE SCONFIGGE LE DESTRE E MACRON

 Gaza. La scorta mediatica  Gaza. La scorta mediatica

Gaza. La scorta mediatica

Il Moribondo contro il Nascente Il Moribondo contro il Nascente

Il Moribondo contro il Nascente

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti