Bucha. Date, foto e video: la ricostruzione completa

Bucha. Date, foto e video: la ricostruzione completa

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

 

Pubblichiamo per intero, giudicandola la migliore opera di informazione e ricostruzione oggi in Italia sui fatti di Bucha, il thread su Twitter di @ChanceGardiner. Vi consigliamo di diffonderla il primo possibile, prima che l'ennesimo falso storico ci porti nell'ennesima guerra della Nato. Questa volta nella potenziale apocalisse nucleare proprio in Europa. 

 

----------------------------------------------

 

di @ChanceGardiner

 

Riordiniamo le poche informazioni a disposizione su Bucha per fare delle ipotesi sulla strage.


Si ipotizzano tre tipologie di morti

1. Fosse comuni non ancora viste
2. Prigionieri legati e giustiziati
2. Molti cittadini come questo che giravano normalmente a Bucha

Image
2. Delle fosse comuni circola per ora solo questa foto di cui si dice che sarebbero Olga Sukhenko, capo del villaggio di Motyzhyn, e la famiglia. Motyzhyn è però a 43 km da Bucha. Sarebbero due fatti distinti. Ho censurato la foto ma c'è la somiglianza con Olga Sukhenko.

Image
 
 
Image
 
 
 
 
3. Ci altre foto di Bucha in cui sembra che alcuni abbiano le mani legate dietro la schiena e che siano dei "prigionieri" civili che sono stati giustiziati con un colpo alla testa.
Image
4. Infine ci sono la maggioranza di foto come queste, di gente che apparentemente stava girando tranquillamente per le strade di Bucha senza sospettare un imminente pericolo, ed è stata sorpresa da qualcuno che in breve tempo ha fatto una strage senza dare il tempo di fuggire.
 
Image
5. Il 1° Aprile il Ministero della Difesa ucraino conferma che l'esercito russo ha ABBANDONATO Bucha. NESSUNA menzione della strage, ma scrive che la Russia ha minato le infrastrutture.
6. Il 1° aprile il sindaco di Bucha pubblica un video in cui dice che: "Il 31 marzo passerà alla storia come il Giorno della Liberazione dagli orchi russi. Dichiaro che questo è un giorno GIOIOSO."

NESSUNA menzione della strage.
 
 
7. Circola questo video: "Bucha 25.03.2022 - Invasori russi uccidono i civili dopo l'interrogatorio."

È impossibile dire se l'attribuzione del colpevole sia corretta, però la scena potrebbe essere reale perché lo sfondo assomiglia a quello della foto 3. 
 
8. 2 aprile: "Riferisce la polizia che il reggimento ucraino delle forze speciali ha avviato a Bucha l'operazione di SGOMBERO dei SABOTATORI e dei COMPLICI della RUSSIA.

La polizia ristabilisce la legge e l'ordine."

Nessuna menzione della strage.
 
9. 2 aprile, Polizia nazionale dell'Ucraina: "Le forze speciali della polizia nazionale hanno iniziato a sgomberare la città di Bucha."

Video di 8 minuti senza morti in strada in questa parte della città.

 
10. Post del 3 aprile su Telegram di Bucha:

"Bucha, durante il ritiro delle truppe russe, è al lavoro l'artiglieria delle Forze armate ucraine."
 
11. 3 aprile, Vadim Ghirda, Associated Press: Persone giustiziate da breve distanza con le mani legate dietro la schiena.
Image
 
Image
 
Image
 
12. Video (0:07): Persone giustiziate con le mani legate dietro la schiena.
Non si percepisce il rigor mortis e parte del sangue non sembra ancora completamente essiccato. 
 
13. Frame del video precedente: I morti giustiziati nello scantinato hanno le mani legate con le fascette da elettricista. Uno ha una fascia bianca al braccio.

Image
Non si percepisce il rigor mortis del morto spostato (vedi video) e parte del sangue non sembra ancora asciutto.
Image
 
14. Accanto alle persone giustiziate a Bucha, alcune con le mani legate, ci sono le scatole verdi con la stella bianca delle razioni di cibo per le truppe russe.
In questa scena se ne vedono almeno quattro nelle altre foto di Vadim Ghirda (AP) riprese da altre prospettive.


Image
 
15. 4 aprile: "Il Pentagono non è in grado di confermare in modo indipendente i resoconti delle atrocità commesse contro i civili nella città di Bucha, ha affermato un alto funzionario della difesa statunitense."
 
15. Foto del 3 aprile di Vadim Ghirda (AP): Accanto alle persone giustiziate a Bucha, alcune con le mani legate, le scatole verdi con la stella bianca delle razioni di cibo per le truppe russe. Il sangue non sembra tutto coagulato, ma la risoluzione della foto è troppo bassa.
 
Image
 
15. Foto del 3 aprile di Vadim Ghirda (AP): Accanto alle persone giustiziate a Bucha, alcune con le mani legate, le scatole verdi con la stella bianca delle razioni di cibo per le truppe russe.
Image
 
16. Foto del 3 aprile di Vadim Ghirda (AP): Accanto alle persone giustiziate a Bucha, alcune con le mani legate, le scatole verdi con la stella bianca delle razioni di cibo per le truppe russe.
 
Image
 
17. Foto del 2 aprile di Vadim Ghirda (AP): Corpo senza vita nelle strade nel sobborgo di Bucha. Accanto la scatola verde con stella bianca delle razioni di cibo dei militari russi.
Image
18. Il 25 marzo l'ucraina dice che i russi hanno rapito il 23 marzo la sindaco Olga Sukhenko di Motyzhyn. Il 3 aprile sono fotografati da Vadim Ghirda (AP). Lei e il figlio in una fossa a Motyzhyn, il marito dentro un pozzo sempre a Motyzhyn.
Image
 
Image
19. Utente, 3 aprile: "La notte scorsa Sergey "Boatsman" Korotkikh, famigerato nazista degli Azov, ha pubblicato un video intitolato "Boatsman Boys a Bucha".

Si sente:

- "Ci sono ragazzi senza bracciali blu (ucraini), posso sparargli?"

- "Cazz*, sì!" 
 
20. Pubblicato il 2 aprile: "Pulizia di Bucha dagli occupanti da parte delle forze speciali della Polizia Nazionale Ucraina, ispezionando ogni cortile e rifugio, comunicano con i residenti locali."
8 minuti di video senza le vittime viste dopo. 
21. Sergey "Boatsman" Korotkikh, famigerato nazista degli Azov, pubblica il video di una strage di cani che attribuisce ai russi.
 
22. Prigionieri giustiziati con mani legate dietro la schiena con le fascette da elettricista. Uno ha la fascia bianca al braccio.
Image
23. Lapsus del 4 aprile del sindaco di Bucha: "Sembra che Putin abbia dato il via libera a Safari."

"Safari" è il corpo speciale della Polizia Nazionale Ucraina che avrebbe "ripulito Bucha dai russi". (Vedi tweet sopra).

 
 
24. Varie persone morte nelle strade di Bucha avevano la fascia bianca al braccio.
Image
Image
Image
35. I civili evacuati dai russi a Mariupol hanno le fasce bianche come quelli morti a Bucha. 
 
36. Foto di Daniel Berehulak pubblicata da il NYTimes il 3 aprile:

Image
"Soldati ucraini del battaglione Azov a Bucha."
nytimes.com/live/2022/04/0…
37. Dopo il Pentagono, anche il NYTimes ammette di non essere in grado di fare verifiche indipendenti sulle foto di Bucha e sulle dichiarazioni della Difesa ucraina.

nytimes.com/livImagee/2022/04/0…
 
Image
38. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti, ripresa prima degli eventi.
Image
39. Geolocalizzazione del tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti.

La linea viola viene indicata come separazione tra le due fazioni. Bucha era sotto controllo russo. Oltre la linea viola era sotto controllo ucraino.
Image
40. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti, evidenziati in bianco. Cerchiati in viola e in blu i crateri causati da colpi di mortaio

.Image
41. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti. Cerchiato in arancione il colpo di mortaio
 

.Image
 
Image
42. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti.
Evidenziato in verde il furgone colpito dal colpo di mortaio. Si nota l'albero abbattuto dall'esplosione.
Image
Image
43. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti. In blu il cratere causato dal colpo di mortaio.

Image
 
Image
44. Il tratto di Yablunska Street a Bucha dove sono stati trovati i morti. In viola il cratere lasciato dal colpo di mortaio

.Image
Image
 
46. Il canale Telegram ucraino dell'Oblast di Kiev pubblica il 3 aprile:

"Bucha, durante il ritiro delle truppe russe, è al lavoro l'artiglieria delle Forze armate ucraine."
Video completo: t.me/irpin_b_politi… 
47. Le persone morte avevano la fascia bianca al braccio indossata dai civili nelle zone sotto controllo russo.

Maxar sostiene che le loro immagini dal satellite mostrano che i corpi erano nella strada dal 19-20 marzo
48. Il 21 marzo la Russia ha bombardato il centro commerciale Retroville nella periferia di Kiev perché nascondeva l'artiglieria ucraina che precedentemente aveva effettuato bombardamenti sulle linee russe.
 
49. Il 21 marzo la Russia ha bombardato il centro commerciale Retroville nella periferia di Kiev perché nascondeva l'artiglieria ucraina che precedentemente aveva effettuato bombardamenti sulle linee russe. I mezzi militari ucraini nascosti nel centro commerciale.
Image
50. I segni del bombardamento di Bucha sotto controllo russo collocabile intorno al 19-21 marzo, sono chiaramente visibili intorno ad un'altra vittima. 
 
 
51. Il centro commerciale Retroville nella periferia di Kiev, che fino al 21 marzo nascondeva l'artiglieria ucraina, dista circa 15 km da Yblunska Street di Bucha, ma il fronte ucraino si suppone che si
spingesse a non più di 2 km
Image
 
Image

• • •

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare" di Paolo Desogus Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Referendum, "non ho votato ma non ho nulla da esultare"

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa di Giorgio Cremaschi Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

Sondaggio Times: Italia primo paese pacifista d'Europa

No Tav, Green Pass e prospettive comuni di Francesco Santoianni No Tav, Green Pass e prospettive comuni

No Tav, Green Pass e prospettive comuni

Sulla Denazificazione dell'Ucraina di Daniele Lanza Sulla Denazificazione dell'Ucraina

Sulla Denazificazione dell'Ucraina

La finanza si "aspetta un terremoto" di Pasquale Cicalese La finanza si "aspetta un terremoto"

La finanza si "aspetta un terremoto"

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini di Damiano Mazzotti “Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

“Ucraina. Il mondo al bivio” . Di Giacomo Gabellini

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai  di Antonio Di Siena Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Scuola pubblica di Bari: iPAD Apple o te ne vai

Nell'Italia che vorrei... di Gilberto Trombetta Nell'Italia che vorrei...

Nell'Italia che vorrei...

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO di Michelangelo Severgnini La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO

La dichiarazione delle tribù libiche contro l’occupazione NATO