Colombia: Santos annuncia ingresso nella NATO

Colombia: Santos annuncia ingresso nella NATO

Il presidente colombiano si incontrerà il prossimo 31 maggio a Bruxelles con il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, per finalizzare l'accreditamento della Colombia come parte dell'alleanza militare

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



teleSUR
 

La Colombia farà parte, a partire dalla prossima settimana, dell'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) come il primo "partner globale" latinoamericano, ha annunciato oggi il presidente della nazione, Juan Manuel Santos.

 

“Formalizzeremo a Bruxelles la prossima settimana - e questo è molto importante - l'ingresso della Colombia nella NATO nella categoria dei partner globali, saremo l'unico paese in America Latina con questo privilegio", ha dichiarato il presidente in un discorso televisivo dal palazzo presidenziale di Narino a Bogotà.

 

Santos, che lascerà l'incarico quest'anno, si incontrerà il prossimo 31 maggio a Bruxelles con il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, per finalizzare l'accreditamento della Colombia come parte dell'alleanza militare.

 

Nel dicembre 2016 l'esecutivo colombiano ha reso noto che la NATO aveva accettato la richiesta di stabilire un accordo e quindi di procedere verso una "maggiore" cooperazione militare con tale organizzazione, in seguito all'Accordo di Pace firmato all'Avana.

 

A quel tempo, il governo del vicino Venezuela aveva respinto l'annuncio come un "tentativo di introdurre fattori esterni con capacità nucleare" nella regione.

 

All'inizio del 2017, l'allora ministro degli Esteri venezuelano Delcy Rodríguez aveva denunciato che con l’ingresso nella NATO la Colombia avrebbe violato l'accordo di Tlatelolco, entrato in vigore nel 1969 allo scopo di stabilire la denuclearizzazione dell'America Latina e dei Caraibi.

 

Inoltre, la Colombia fa parte del Movimento dei Paesi non allineati (NAM) e uno dei principi essenziali del blocco afferma che i suoi membri "non possono far parte di nessun tipo di organizzazione militare e bellica come il Trattato Nord Atlantico”. 

Potrebbe anche interessarti

Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale di Savino Balzano Green Pass e lavoro:  perché è una misura incostituzionale

Green Pass e lavoro: perché è una misura incostituzionale

Il Govermo dei padroni di Giorgio Cremaschi Il Govermo dei padroni

Il Govermo dei padroni

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina   di Bruno Guigue I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

I miliardari perdono soldi? È l'ultimo dei problemi per la Cina

In difesa di Alessandro Barbero In difesa di Alessandro Barbero

In difesa di Alessandro Barbero

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass di Thomas Fazi Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Alessandro Barbero spiega le ragioni del No al Green Pass

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio? di Giuseppe Masala Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

Green Pass e raccolta dati sensibili: perché tanto silenzio?

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia di Pasquale Cicalese I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

I nuovi strabilianti numeri delle importazioni cinesi dall'Italia

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca di Antonio Di Siena Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Svenduta ai privati anche la società elettrica greca

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia di Gilberto Trombetta Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Recovery Mes e lasciapassare: due facce della stessa medaglia

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico di Michelangelo Severgnini Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Haftar si candida in Libia: l'Europa è nel panico

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti