Con il popolo cileno in rivolta

Con il popolo cileno in rivolta

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!



di Giorgio Cremaschi

In Cile il presidente fascioliberista Piñera ha scatenato l’esercito contro il popolo in rivolta e sospeso le già limitate garanzie democratiche nel paese. La ribellione popolare di massa è esplosa per la decisione del governo di aumentare le tariffe dei servizi pubblici, ma è nata da una rabbia accumulata in anni di feroci ingiustizie sociali. Il Cile è esaltato dai liberisti di tutto il mondo come paese modello per conti pubblici in ordine e tassi di crescita. Il Cile è anche il paese più socialmente iniquo dell’America Latina ed ora questa finta Svizzera delle multinazionali mostra la sua realtà. Piñera è alleato di Bolsonaro e Trump, è vicino a Salvini e è stato all’avanguardia nell’aggressione golpista al Venezuela socialista.

Del resto Piñera come Bolsonaro è ammiratore ed erede di Pinochet, sotto la cui dittatura sanguinaria il Cile è stato la cavia delle politiche liberiste di privatizzazioni e demolizione dei diritti sociali, volute dagli USA e dal Fondo Monetario Internazionale, poi dilagate in tutto il mondo.

Ora che il popolo si ribella contro quella politiche, ecco che tornano i metodi di Pinochet per difenderle. Con due insegnamenti per tutti noi. Che solo la più dura delle ribellioni può far emergere e mettere in discussione gli sporchi interessi di ricchi e multinazionali che si sono imposti da decenni nel mondo. E che per la salute dei popoli è bene che i dittatori fascisti non muoiano nei loro letti, ma finiscano appesi.

Con il popolo cileno in rivolta.

P.S. Siamo in attesa delle prese di posizione di tutti quelli che: la dittatura di Maduro

Potrebbe anche interessarti

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein? di Francesco Erspamer  Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Francesco Erspamer - Vittoria di Meloni? Successo di Schlein?

Il macronismo al suo ultimo atto? di Paolo Desogus Il macronismo al suo ultimo atto?

Il macronismo al suo ultimo atto?

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*       di Geraldina Colotti Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*      

Grecia e Venezuela, due “laboratori” per il secolo XXI*  

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani di Giacomo Gabellini Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

Il pericoloso bluff della NATO - Andrea Gaiani

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia di Alberto Fazolo Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Ucraina. Il vero motivo di rottura tra Italia e Francia

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora di Giuseppe Masala Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

Il "mastino della guerra" degli Stati Uniti colpirà ancora

La foglia di Fico di  Leo Essen La foglia di Fico

La foglia di Fico

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti