Corea del Nord, "Gli Stati Uniti diranno che hanno salvato il mondo. In realtà a trionfare è stato lo sforzo di Russia e Cina"

Corea del Nord, "Gli Stati Uniti diranno che hanno salvato il mondo. In realtà a trionfare è stato lo sforzo di Russia e Cina"

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Il Presidente della commissione per gli affari esteri del Consiglio della Federazione russa, Konstantin Kosachev, ha commentato la decisione del leader nordcoreano di sospendere i test nucleari e il lancio di missili balistici intercontinentali.

Il senatore russo non dubita che gli americani "attribuiranno il risultato a se stessi" come dimostrazione di forza e come effetto delle sanzioni militari, credendo di aver "salvato il mondo".

"In realtà, se il progresso verso la pace dovesse confermarsi, tutto questo è stato reso possibile grazie alle azioni congiunte di cinque  dei sei paesi", ha proseguito Kosachev in un post Facebook ripreso da RT. Il riferimento ai paesi è a Russia, Cina, Giappone, Corea del Sud e Corea del Nord, che hanno partecipato ai negoziati. Il sesto paese a cui si riferisce sono gli Stati Uniti.

"Ogni paese ha avuto il suo ruolo e mentre Pechino e Mosca hanno mantenuto canali di dialogo con Pyongyang, Washington minacciava di 'cancellarla dalla faccia della terra'", sostiene l'alto Funzionario russo

Kosachev ha sottolineato che la Russia non ha fermato il dialogo con la Corea del Nord "per un minuto" e ha indicato che è necessario per la normalizzazione della situazione nella penisola coreana che Washington rinunci alla "retorica aggressiva e sprezzante" e "alle minacce di cambiamento del regime attraverso le interferenze esterne ".

Il senatore russo ha poi sottolineato l'importanza di riconoscere "il diritto sovrano della Corea del Nord al proprio sviluppo" e ha chiesto la fine di manovre militari vicino al confine della Corea del Nord per ripristinare il dialogo politico.
 

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange di Geraldina Colotti Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

Nella Guantanamo inglese. Le ore decisive di Assange

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza di Andrea Puccio Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Armi nucleari nello spazio: facciamo un po' di chiarezza

Germania: perché siamo all'anno zero di Giuseppe Masala Germania: perché siamo all'anno zero

Germania: perché siamo all'anno zero

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti