Covid, cosa succede a Mosca con la variante delta?

Covid, cosa succede a Mosca con la variante delta?

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

Perché a Mosca, capitale della Russia, viene registrato un nuovo rialzo dei contagi Covid? Gli esperti hanno scoperto proprio a Mosca un nuovo tipo di infezione da coronavirus, costiutita da un ceppo della variante indiana, adesso comunemente definita delta. A renderlo noto è il direttore del Centro di ricerca per l'epidemiologia e la microbiologia Gamaleya, Alexander Gintsburg.

Gli scienziati russi adesso sono al lavoro per accertare quanto sia efficace il vaccino russo Sputnik V contro le infezioni determinati da questa variante. 

"Ora stiamo determinando lo spettro dei ceppi che circolano a Mosca, e qui c'è molto più di un ceppo Wuhan, ce n'è anche uno indiano modificato”, ha affermato il direttore del centro Gamaleya, secondo quanto riporta Interfax.

Come ha notato lo specialista, il vaccino russo dà un buon risultato contro il ceppo indiano, tuttavia gli esperti devono ancora capire come funzionerà il farmaco sul "campo" contro la versione modificata, o mutata, di questo ceppo. 

“Quando si parla di efficienza in condizioni di laboratorio, c'è una diminuzione di 1,4-2,4 volte rispetto al siero ottenuto dai ceppi di Wuhan. Non è affatto critico", ha spiegato Alexander Gintsburg.

Tuttavia, il primario dell'ospedale Kommunarka di Mosca Denis Protsenko pensa che la vaccinazione obbligatoria della popolazione sia l'unico modo per sconfiggere la pandemia di Covid-19 nelle condizioni attuali.

"Questa è l'unica via d'uscita dalla pandemia. La domanda è come dovrebbe essere regolata, questa è la domanda principale, penso", ha detto Protsenko in un'intervista a RT quando gli è stato chiesto della vaccinazione di massa obbligatoria della popolazione. 

"Questa è una nuova malattia con nuovi scenari. Vediamo che il periodo di incubazione è diventato più breve: prima durava dai sette ai nove giorni, ora sono solo quattro o cinque. Il quadro clinico non è cambiato molto, ma vediamo che ci sono pazienti che non rispondono ai metodi di trattamento standard delle complicanze causate dal coronavirus", ha affermato il primario.

Sugli effetti collaterali determinati dalle vaccinazioni il primario afferma: “La malattia è nuova, ma è difficile parlare di conseguenze a lungo termine”.

Mosca ha segnalato 6.805 nuovi casi di Covid-19 il 15 giugno. Un totale di 1.705 persone sono state ricoverate in ospedale nell'ultimo giorno. Attualmente ci sono 468 persone collegate ai ventilatori e 71 pazienti sono morti nelle ultime 24 ore.

Per questo motivo il sindaco di Mosca Sergey Sobyanin ha affermato che durante i giorni non lavorativi, i residenti di Mosca dovrebbero limitare il più possibile i contatti al fine di spezzare la catena e la crescita dei contagi. "È ancora più importante recarsi presso i centri vaccinali in questi giorni. Sono tutti aperti, tutti accessibili, quindi invitiamo i residenti di Mosca ad agire e a farsi vaccinare. Proteggerete voi stessi e i vostri cari", ha detto il sindaco della capitale russa.

Per far fronte alla situazione determinata dalla nuova crescita dei contagi, Sobyanin ha reso noto che le autorità hanno provveduto ad aumentare di 4000 unità i posti letto disponibili per i contagiati dal Covid. Il numero totale di tali posti letto nella capitale ha raggiunto quindi i 16.000.

Il 12 giugno, il sindaco di Mosca ha dichiarato il periodo 15-19 giugno giorni non lavorativi a causa dell'aumento dell'incidenza del coronavirus. In totale, i "giorni di riposo estesi" continueranno per nove giorni: dal 12 al 20 giugno, durante questo periodo saranno in vigore ulteriori restrizioni in città.

La Redazione de l'AntiDiplomatico

La Redazione de l'AntiDiplomatico

L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa. Per ogni informazione, richiesta, consiglio e critica: info@lantidiplomatico.it

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire di Francesco Erspamer  Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

Proporzionale puro. La prima lotta politica da cui ripartire

L'opposizione al capitale che non c'è di Paolo Desogus L'opposizione al capitale che non c'è

L'opposizione al capitale che non c'è

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale di Giorgio Cremaschi Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Oggi Alitalia chiude. 10000 licenziamenti, un massacro sociale

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer di Francesco Santoianni Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Il gioco delle tre carte sulle scadenze dei vaccini Pfizer

Per me questa è resistenza di Savino Balzano Per me questa è resistenza

Per me questa è resistenza

Caffè: i prezzi andranno alle stelle di  Leo Essen Caffè: i prezzi andranno alle stelle

Caffè: i prezzi andranno alle stelle

In Cina i salari crescono più del Pil di Pasquale Cicalese In Cina i salari crescono più del Pil

In Cina i salari crescono più del Pil

Il Nodo gordiano dei Taleban Il Nodo gordiano dei Taleban

Il Nodo gordiano dei Taleban

Paolo Mieli e la dittatura antifascista di Antonio Di Siena Paolo Mieli e la dittatura antifascista

Paolo Mieli e la dittatura antifascista

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund di Gilberto Trombetta "Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

"Avanzi primari". Inizia la fase 2 del Recovery Fund

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti