Cremlino: Xi Jinping in visita di Stato in Russia

Cremlino: Xi Jinping in visita di Stato in Russia

I nostri articoli saranno gratuiti per sempre. Il tuo contributo fa la differenza: preserva la libera informazione. L'ANTIDIPLOMATICO SEI ANCHE TU!

 

Il presidente cinese Xi Jinping effettuerà una visita di stato in Russia dal 20 al 22 marzo su invito del presidente Vladimir Putin, ha annunciato, oggi, il servizio stampa del Cremlino in una nota.

Nella dichiarazione si legge che i due leader discuteranno "questioni urgenti relative al futuro delle relazioni di partenariato globale e interazione strategica tra Russia e Cina".

Le parti dovrebbero inoltre scambiare opinioni sui modi per rafforzare la cooperazione russo-cinese sulla scena internazionale. Inoltre, il servizio stampa del Cremlino ha precisato che durante la visita del leader cinese “verranno firmati alcuni importanti documenti bilaterali”.

Putin e Xi Jinping si sono incontrati l'ultima volta di persona a margine di un vertice dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai (SCO) nella città uzbeka di Samarcanda nel settembre 2022. Alla fine di dicembre, Putin ha tenuto una videoconferenza con Xi Jinping, invitandolo a fare uno stato visita a Mosca nella primavera del 2023.

All'inizio di marzo, Xi Jinping è stato rieletto presidente cinese per un terzo mandato quinquennale. Putin ha affermato nel suo messaggio di congratulazioni che Mosca e Pechino continueranno a coordinarsi su questioni chiave. Il presidente russo ha anche espresso la fiducia che, insieme al presidente cinese, sarà in grado di rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in vari campi.

Dopo il ventesimo Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese nell'ottobre 2022, Xi Jinping è stato anche rieletto Segretario Generale del Comitato Centrale del partito per la terza volta. Detto questo, questa sarà la sua prima visita in Russia dalla rielezione.

 

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza di Leonardo Sinigaglia Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

Perire con il "vecchio mondo"? L'Italia e la questione indipendenza

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA" LAD EDIZIONI 3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

3 LIBRI PER "CAPIRE LA PALESTINA"

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula di Geraldina Colotti Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

Gaza. L'America Latina progressista si stringe intorno a Lula

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi di Giovanna Nigi "11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

"11 BERSAGLI" di Giovanna Nigi

Brecht e il Festival di Sanremo di Francesco Erspamer  Brecht e il Festival di Sanremo

Brecht e il Festival di Sanremo

Saras in mani stranieri e non è una notizia? di Paolo Desogus Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Saras in mani stranieri e non è una notizia?

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia di Giorgio Cremaschi Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

Unrwa, una vergogna (storica) per l'Italia

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio di Francesco Santoianni La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

La bufala dell'"accordo" sul fentanyl e le nuove guerre dell'oppio

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri di Savino Balzano L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

L'austerità di Bruxelles e la repressione come spettri

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia di Alberto Fazolo La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

La mozione PD e il macabro teatrino di colonia Italia

Genocidio, il tabù della parola di Giuseppe Giannini Genocidio, il tabù della parola

Genocidio, il tabù della parola

Autonomia differenziata e falsa sinistra di Antonio Di Siena Autonomia differenziata e falsa sinistra

Autonomia differenziata e falsa sinistra

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE di Gilberto Trombetta L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

L'INDUSTRIA AUTOMOBILISTICA E L'INTERESSE NAZIONALE

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ di Michelangelo Severgnini SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

SHUGALEY NO, IL TESTIMONE SÌ

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo di Giuseppe Masala A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

A Monaco si è deciso la rottura della NATO che conoscevamo

Lenin fuori dalla retorica di Paolo Pioppi Lenin fuori dalla retorica

Lenin fuori dalla retorica

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo di Paolo Arigotti La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

La morte di Aleksej Naval’nyj, tra dubbi e doppiopesismo

Meno salari più spese militari di Michele Blanco Meno salari più spese militari

Meno salari più spese militari

Registrati alla nostra newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti i nostri aggiornamenti